Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Lettera al Papa per intolleranza Vescovi

Edizione del: 21 novembre 2013

Un gruppo di Ong croate ha scritto a Papa Francesco per criticare le posizioni dell’Episcopato Cattolico Croato sull’introduzione del bilinguismo a Vukovar, città martire della guerra per l’Indipendenza, posizioni che per le Ong sono improntate a nazionalismo croato e pregiudicano la riconciliazione con la minoranza serba.

Le Organizzazioni fanno notare al Pontefice che dopo anni di convivenza “pacifica, senza gravi incidenti” tra la Maggioranza croata e la Minoranza serba, a Vukovar, come in altri luoghi del Paese, l’applicazione della Legge sul bilinguismo e la conseguente affissione di targhe in cirillico su edifici pubblici “ha innescato una catena di violenza e conflitti fondati sulla paura che genera l’intolleranza inter-etnica ed ha portato a un brusco arresto il processo di riconciliazione”.

Da quasi 2 mesi ci sono continue proteste a Vukovar contro le tabelle in cirillico serbo.

A preoccupare le 31 Ong, tra le più conosciute e influenti in Croazia, sono “le posizione prese dall’Episcopato in Croazia, in particolare del Cardinale Josip Bozanić e di alcuni Vescovi”.

Vengono citate alcune dichiarazioni di Bozanic nelle quali si definiscono i croati “come costruttori e difensori”, in contrapposizione ai serbi indicati come “quelli che distruggevano”.

Indicando anche altri esempi di presunta “intolleranza” di alcuni Vescovi croati, le Organizzazioni si dicono deluse dal fatto che i messaggi di “amore e tolleranza” del Pontefice “non vengano riconosciute dai Vescovi croati, i quali non seguono né il Suo esempio né i precetti contenuti nei documenti fondamentali del Concilio Vaticano II”.

Appellandosi all’autorità del Papa e alla sua popolarità in Croazia, le Ong invitano Francesco a “inviare a tutta la nostra società, e soprattutto ai Vescovi croati, un messaggio di speranza Cristiana e di pace, poiché la società croata ha bisogno del Suo incoraggiamento alla tolleranza e all’amore verso il prossimo”.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login