Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Le telefonate a sorpresa del Papa

Edizione del: 1 settembre 2013

Franco Ferrarotti, il Decano dei Sociologi italiani, in merito alle sempre più numerose telefonate a sorpresa di Papa Francesco – l’ultima più eclatante la scorsa settimana a una donna argentina vittima di stupro ad opera di un agente di polizia - sottolinea che “le telefonate impreviste, improvvise e dirette del Papa alla gente comune sono la prosecuzione logica dell’impostazione ‘politica’ di questo Pontificato”.

“Alla scelta del nome di Francesco, primo nella bimillenaria storia della Chiesa, ha fatto seguito anche l’adozione di un linguaggio coerente con quella scelta”, osserva.

“Ho la forte impressione che le telefonate del Papa altro non siano che la prosecuzione di un’opera di de-burocratizzazione del papato e della stessa immagine della Chiesa”.

“Francesco – spiega il sociologo – si riconosce come un uomo in tutto simile alla gente comune e si comporta con grande coerenza in questo senso, sfidando anche i relativi pericoli. Mi ha molto colpito il rovesciamento di posizioni, per cui non è mai l’uomo di cultura teologica che parla ma il padre, il fratello più anziano. Questa, usando il termine nella sua accezione più positiva e benevola, è una grande ‘astuzia’ teologica di Bergoglio”.

Per Ferrarotti “siamo di fronte a un fatto straordinario: l’ortodossia non viene mai invocata, ma rovesciata dall’interno attraverso una nuova forma di comunicazione diretta e di semplicità del linguaggio, di cui sono testimonianza anche queste telefonate ‘a sorpresa’ del Papa. Un atteggiamento, direi una scelta niente affatto improvvisata ma ben ponderata, al di là del reale desiderio di ‘consolazione degli afflitti’ che Francesco cristianamente opera, che con la sua estrema semplicità sta spiazzando un po’ tutti, all’interno come all’esterno delle Mura del Vaticano, con spallate tremende a quello che si poteva definire fino a ieri come il prevedibile comportamento di un Papa”.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login