Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

La notte insonne del Card. Colombo

Edizione del: 22 ottobre 2013

I 50 anni dell’ingresso a Milano dell’Arcivescovo Giovanni Colombo, del quale ricorrono anche i 20 anni dalla morte e i 110 dalla nascita, sono stati ricordati dall’Osservatore Romano che ha pubblicato alcune pagine del diario del Successore di Giovanni Battista Montini sulla Cattedra di Sant’Ambrogio.

“Quando la mia nomina ad Arcivescovo era ancora segreta, Paolo VI – annotò il Cardinale Colombo – mi chiamò a Roma. Mi presentai al Papa dicendogli: ‘Sono qui per ubbidire, ma son pieno di spavento’. Aspettavo da lui una parola che mi desse coraggio e fiducia. ‘Questa notte non ho dormito’, mi rispose il Papa, ‘perché mi dispiace stritolare così un amico”.

Ma nemmeno il futuro Arcivescovo riuscì a dormire in attesa dell’inizio ufficiale del suo Ministero, sebbene Paolo VI gli avesse raccomandato, confidò nel diario, “di avere i sentimenti della Madonna e le sue disposizioni a collaborare attivamente alla Divina volontà” assicurandolo di “aver pregato, riflettuto, interrogato e di aver raggiunto la certezza che tale fosse l’indicazione datagli dal Signore Gesù” in quanto “fin dal primo momento nel suo cuore c’era questa designazione”.

“Il mio cuore di carne – replicò Colombo al Papa, secondo quanto racconta il diario -  ancora spera di risvegliarsi da questo sogno e dire con un sospiro di libero sollievo: meno male che era un sogno; e non è un sogno”.


Autore: 

You must be logged in to post a comment Login