Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Kenya: incendiata chiesa

Edizione del: 6 ottobre 2013

I dimostranti islamici scesi  in piazza per protestare contro l’uccisione, avvenuta  giovedì  a Mombasa, di un Religioso Islamico considerato vicino agli Shabaab somali, hanno appiccato le fiamme alla chiesa dell’Esercito della Salvezza nel quartiere Majengo di Mombasa.

La polizia ha sparato i gas lacrimogeni per disperdere i manifestanti.

Almeno 4 persone sono rimaste uccise negli scontri.

Secondo una fonte ospedaliera le vittime sono morte per ferite da arma da fuoco.

Altre 4 persone sono state ricoverate, di cui 3 per ferite da arma da fuoco, un quarto per ferite all’arma bianca.

Il religioso islamico ucciso, il Predicatore Ibrahim Ismail, era considerato il successore di Abud Rogo Mohammed, anch’egli assassinato nel 2012 in circostanze simili.

A infiammare gli animi aveva provveduto Abubaker Shariff Ahmed detto “Makaburi”, l’Austero in lingua swahili: il Religioso ultra-radicale ha arringato i seguaci sul luogo dell’imboscata, denunciando una “vera e propria esecuzione extra-giudiziale” da parte delle forze di sicurezza, proprio come nel caso di Rogo.

Sia questi sia Ismail erano soliti recitare i loro sermoni nella Moschea cittadina di Masjid Moussa, frequentata da Musulmani Fondamentalisti, ed erano legati al movimento Jihadista somalo al-Shebaab al-Mujaheddin, responsabile il 21 settembre scorso dell’assalto al centro commerciale “Westgate” di Nairobi, in cui persero la vita decine di civili.

Lo stesso Rogo era inoltre stato inserito dall’Onu e dagli Stati Uniti sulla lista nera dei sostenitori di al-Qaeda.

Nella seconda città del Kenya, importante porto e ambita meta turistica, ha il suo quartier generale il Mombasa Republican Council, un movimento separatista che punta all’indipendenza della fascia costiera del Paese africano, a maggioranza Islamica.


Autore: 

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti e al Sindacato Nazionale Critici Cinematografici, prima di approdare a questa redazione (settembre 2013) ha collaborato con altre testate giornalistiche nazionali e toscane, occupandosi oltre che di cinema anche di spettacolo e cronaca.

You must be logged in to post a comment Login