Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Italia-S.Sede: l’agenda Napolitano-Francesco

Edizione del: 14 novembre 2013

Il dramma degli immigrati che si riversano anche perdendo la vita sulle nostre coste e le gravissime difficoltà dei giovani a trovare un’occupazione in questo momento di forte crisi economica e sociale saranno con ogni probabilità due dei temi che Giorgio Napolitano e Papa Francesco affronteranno oggi nel corso della vista ufficiale del Pontefice in Italia, in programma al Quirinale alle ore 11.

Il tema degli ultimi, a differenza di quanto accaduto in analoghi precedenti incontri, verrà svolto in parallelo ai classici temi istituzionali, come quello del rapporto tra Santa Sede e Stato italiano e del quadro generale relativo alla presenza della Chiesa sul nostro territorio.

Oltre ai Presidenti del Consiglio, del Senato, della Camera e della Corte Costituzionale, ovvero le più alte cariche istituzionali, parallelamente al colloquio Napolitano-Francesco si svolgerà un vertice intergovernativo Italia-Vaticano, con la delegazione italiana guidata da Enrico Letta.

La conversazione tra Napolitano e Francesco, come accade in casi del genere, sarà libera e senza un’agenda definita, ma è facile pensare che il tema dell’integrazione europea, che sta molto a cuore al Presidente della Repubblica, sarà argomento di discussione.

Così come sicuramente ci sarà uno scambio di idee sulla crisi e la disoccupazione giovanile, tema caro a entrambi.

E’ facile, infine, si parli anche di come si muove la Chiesa in Italia, e di quella indipendenza e cooperazione, di quella sintonia che ormai contraddistingue i rapporti tra i due Stati.

La visita fa seguito a quella di Napolitano l’8 giugno scorso in Vaticano e a quella di Papa Benedetto XVI nel 2008.

L’arrivo di Francesco al Quirinale è previsto alle 11 e terminerà dopo meno di due ore.

A differenza del suo predecessore – che venne scortato dai corazzieri a cavallo da Piazza Venezia fino al Colle – Francesco arriverà da Napolitano senza alcuna scorta particolare, se non quella dei corazzieri-motociclisti che usualmente accompagnano i Capi di Stato in visita a Roma.

Papa Bergoglio, al termine della visita, saluterà i figli dei dipendenti del Quirinale.


Autore: 

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti e al Sindacato Nazionale Critici Cinematografici, prima di approdare a questa redazione (settembre 2013) ha collaborato con altre testate giornalistiche nazionali e toscane, occupandosi oltre che di cinema anche di spettacolo e cronaca.

You must be logged in to post a comment Login