Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Israele-S.Sede: passi significativi

Edizione del: 10 giugno 2013

Un comunicato congiunto della Commissione Bilaterale Permanente di Lavoro riunita in Sessione Plenaria per continuare i colloqui in base all’Articolo 10 §2 dell’Accordo Fondamentale relativo alle questioni economiche e fiscali che riguardano la Chiesa Cattolica in Terra Santa, riferisce che si sono registrati “progressi significativi” nei Negoziati Israele-Santa Sede, svoltisi giovedì in Vaticano.

I Negoziati, si sono svolti “in un’atmosfera riflessiva e costruttiva”.

Le parti “si sono impegnate ad accelerare i Negoziati sulle questioni rimaste auspicando una rapida conclusione in un futuro prossimo”.

Hanno quindi concordato i passi futuri e di tenere la prossima Riunione Plenaria nel dicembre 2013 a Gerusalemme.

L’incontro è stato presieduto da Mons. Antoine Camilleri, Sottosegretario per i Rapporti della Santa Sede con gli Stati, e da Zeev Elkin, vice-Ministro degli Affari Esteri dallo Stato d’Israele.

“Le cose camminano e c’è speranza di concludere”, così il Direttore della Sala Stampa della Santa Sede ha commentato gli esiti della riunione congiunta in Vaticano, della Commissione Bilaterale Permanente tra Israele e Santa Sede che negozia gli accordi in applicazione dell’Accordo Fondamentale. Lombardi ha confermato che il Papa, incontrando il Presidente Peres, è stato invitato in Terra Santa e ha manifestato, come ha fatto anche giovedì incontrando la Commissione mista, il desiderio di andarci.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login