Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Ior: 5.200 Istituzioni 13.700 persone

Edizione del: 5 agosto 2013

Beni di terzi in gestione pari a 6,3 miliardi di euro, proprio patrimonio in gestione di 0,8 mld per un totale di 7,1 mld di patrimonio complessivo in gestione.

Utile netto di 86,6 milioni euro nel 2012, erano stati 20,3 milioni nel 2011, con 18.900 clienti, 5.200 Istituzioni Cattoliche e 13.700 persone, erano oltre 21 mila in totale nel 2011, e 114 dipendenti.

Sono i “numeri” dello IOR, l”Istituto Opere di Religione che chiunque nel mondo potrà leggere nel sito on line da mercoledì, sia in Italiano che in inglese.

Lo Ior ha sede esclusivamente sul territorio sovrano dello Stato della Città del Vaticano.

L’Istituto ricade nella sfera di competenza dell’Autorità di Informazione Finanziaria, AIF, l’Organismo di vigilanza finanziaria dello Stato della Città del Vaticano.

L’Istituto tutela il patrimonio dei suoi clienti detenendo prevalentemente titoli a tasso fisso, titoli di Stato e depositi nel mercato interbancario.

Meno del 5% dell’attivo è investito in titoli azionari e fondi di investimento gestiti da terzi.

Lo Ior non fa uso di depositi per prestare denaro, non emette né sottoscrive titoli per la rivendita o altri prodotti finanziari e non agisce come controparte nelle operazioni dei propri clienti.

In conformità al suo Statuto, lo Ior fornisce i propri servizi solo alle persone fisiche e giuridiche legate alla Chiesa Cattolica come definito dal Diritto Canonico o al Vaticano.

Alla fine del 2012, la clientela era prevalentemente composta da: 5.200 Istituzioni Cattoliche della Santa Sede ed entità collegate, Ordini Religiosi e diocesi, che rappresentano oltre l’85%, 6,0 mld di euro, del totale del patrimonio in gestione, e 13.700 persone fisiche tra Ecclesiastici, dipendenti o ex dipendenti del Vaticano titolari di conti per stipendi e pensioni nonché Diplomatici accreditati presso la Santa Sede.

I beni detenuti per conto di persone fisiche rappresentano circa il 15%, 1,1 mld, del totale del patrimonio gestito.

Lo Ior, inoltre, consente l’accredito di pensioni e stipendi a 5.000 dipendenti del Vaticano.

In linea con i requisiti previsti dal Diritto Vaticano e dai sistemi di pagamento interbancari internazionali, ribadisce il sito, i rapporti aperti dallo Ior con la propria clientela sono tutti intestati al nome degli effettivi titolari.

Non ci sono conti anonimi.

You must be logged in to post a comment Login