Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Intervista a Mons. Viganò del CTV

Edizione del: 13 ottobre 2013

Mons. Dario Edoardo Viganò, 51 anni, dal 22 gennaio scorso è stato nominato da Papa Benedetto XVI, Direttore del Centro Televisivo Vaticano, succedendo a Padre Federico Lombardi.

Istituito nel 1983, oggi il Ctv è uno dei più importanti archivi di immagini-video sulla storia della Chiesa e del Papato.

Nel corso degli ultimi decenni, ha sempre più ampliato le proprie strutture tecniche per permettere di diffondere in tutto il mondo il Messaggio Evangelico della Chiesa.

Il Ctv, prima con la collaborazione tecnica della Rai, e poi sempre più con mezzi propri, è l’unica televisione autorizzata a riprendere costantemente il Santo Padre in tutti i momenti della sua giornata, sia in quelli pubblici che in quelli privati, così come le principali attività della Santa Sede.

Le telecamere del Ctv, sono state le uniche ad entrare nella Cappella Sistina durante le varie fasi dell’ultimo Conclave a marzo 2013, che ha portato all’elezione di Papa Francesco

Più recentemente ha iniziato a registrare e trasmettere in HD e prossimamente anche in 3D.

Di tutto questo ne abbiamo parlato con il neo Direttore Viganò.

 Mons. Vigano  CTVNove mesi fa, è stato nominato alla guida del Ctv. Com’è stata questa prima “gestazione” e che cosa è nato di novità?

“Di novità è nato il fatto di mettere a frutto la professionalità del gruppo, di valorizzarla al massimo, di riprendere le produzioni, per esempio, e soprattutto di un rinnovamento tecnologico molto avanzato che vedrà la conclusione, penso, verso dicembre – gennaio”.

Una delle più importanti novità del Ctv sono le trasmissioni in 3D. Cosa può dirci di questa grossa novità, non ancora utilizzata dai grandi colossi televisivi nel mondo?

“Stiamo gestendo questo grosso progetto internazionale in occasione della Canonizzazione dei 2 Pontefici: Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II, del prossimo Aprile. Sarà in HD e 3D. Il 3D sarà anche mandato nei cinema di tutto il mondo”.

Mons. Vigano CTVUno degli obiettivi a cui il Ctv sta puntando è quello della digitalizzazione dell’archivio. A che punto siete?

“Siamo al punto intanto di aver acquisito le infrastrutture.  Noi abbiamo un rapporto privilegiato con la Sony, abbiamo acquisito uno studio che si chiama Media Back Home, giriamo oramai tutto in tempi respidi e non più semplicemente in digitale, betadg ecc. ma in file di fatto e questi file vengono inseriti in questa grande dorsale di memorizzazioni dei file da videare. Questi file hanno dei contenuti minimi come il giorno di indicazione e poi c’è un’interfaccia come una serie di metadati che permetteranno nel futuro di ricercare quello che si è girato”.

Lei è stato ordinato 26 anni fa dal Cardinale Martini. Un suo ricordo del Cardinale?

“Il ricordo di Martini è un ricordo di un Pastore sapiente, intelligente con una grande capacità di comprensione delle vicende dell’uomo in questo contesto, quindi non posso che avere un ricordo grato e certo”.

Continua a insegnare oppure il nuovo incarico non glielo permette più?

“Mantengo l’insegnamento alla Luiss in Scienze Politiche su  ‘Mercato e il Linguaggio dell’Audiovisivo’. Al Laterano ho lasciato la presenza di Istituto ma mantengo un corso al Primo Semestre e uno al Secondo”.

Nicola Nuti  –  © 2013

                                              CENTRO TELEVISIVO VATICANO
                                                                           Nella prima foto un momento dell’intervista


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login