Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Vaticano: in arrivo Prefetto donna

Edizione del: 14 febbraio 2014

Più volte Papa Francesco ha invocato un maggior ruolo delle donne nella Chiesa, l’ultima un paio di settimane fa, in occasione dell’Udienza al Centro Italiano Femminile: “Auspico vivamente possano ulteriormente espandersi ruoli e responsabilità tanto nell’ambito Ecclesiale che in quello civile e delle professioni”.

Come possa realmente concretizzarsi il desiderio del Pontefice, quantomeno con riferimento alla Chiesa, resta un mistero che l’Arcivescovo di Boston, Sean O’Malley, unico statunitense del G8 Vaticano, prova a risolvere.

In un’intervista, il Porporato spiega che “è possibile che Francesco nomini una donna alla testa di un importante Dicastero Vaticano come la ipotetica nuova Congregazione dei Laici”.

In attesa di atti ufficiali, va detto che “il Prefetto rosa” sarebbe il primo segnale concreto di un effettivo rafforzamento della presenza femminile nel popolo di Dio dopo che Francesco ha scartato, nell’ordine, il sacerdozio e il Cardinalato per le donne.

Se O’Malley all’orizzonte scorge aperture per il gentil sesso,  a detta del Cardinale resteranno a bocca asciutta tutti quelli che sognano riforme sui temi caldi dell’aborto, dei contraccettivi, dei divorziati e degli omosessuali. “La Chiesa deve essere fedele al Vangelo e all’insegnamento di Cristo”.

“A volte è molto difficile – ammette O’Malley -. Dobbiamo seguire quel che vuole Cristo e confidare che quel che ci chiede sia la cosa migliore, di conseguenza, in materia di Eucarestia ai risposati, il Cardinale dichiara di “non vedere alcuna ragione” per allentare le regole.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login