Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Imam sposa gay Musulmani

Edizione del: 23 aprile 2013

Si chiama Daayiee Abdullah, è un Imam dichiaratamente gay, forse l’unico al mondo, che vive a Washington e sposa le coppie omosex Musulmane.

Nei giorni scorsi si è presentato al pubblico con la presentazione di un documentario “Sono gay e Musulmano” proiettato nell’Equality Center della città statunitense in occasione di una serata organizzata dall’Associazione per i diritti dei gay Human rights campaign.

“Penso che siamo all’inizio di un movimento per un Islam più inclusivo in America” ha detto presentandosi al pubblico “così se volete un matrimonio tra persone dello stesso sesso io sono disponibile”.

In molti stati dell’Islam l’omosessualità viene addirittura punita con la pena di morte, ad esempio in Arabia Saudita o in Sudan.

Afroamericano convertito all’Islam Abdullah guida la Moschea progressista Luce della Riforma.

Per il momento i matrimoni da lui celebrati sono stati fatti nella massima discrezione: lui stesso ha sempre chiesto di non pubblicare foto su Internet e di non fare troppa pubblicità alla cerimonia.

Gli altri Imam americani gli hanno già dichiarato la guerra e su Internet lo definiscono “deviato e perverso”, un “trafficante di idee proibite in Islam”.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login