Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Greco-Ortodossi difendono matrimonio

Edizione del: 24 dicembre 2013

Il Santo Sinodo, la massima istanza decisionale della Chiesa Greco-Ortodossa, ha lanciato un appello al popolo greco a preservare la coesione della famiglia seguendo i principi del Cristianesimo.

In un documento appena diffuso, il Santo Sinodo ha precisato di ritenere i moderni tipi di famiglia – genitori singles, matrimoni civili, accordi di convivenza e le unione fra coppie dello stesso sesso – come “divergenti dalla Sacra istituzione del matrimonio”.

Nel proclama, si sottolinea che “con il contratto di convivenza, l’istituto del matrimonio viene degradato in quanto la famiglia  cessa di essere un compito sacro per tutti i Cristiani. Inoltre il contratto di convivenza è contro la parola di Dio”.

Sorprendentemente, come ha notato la stampa locale, la Chiesa Greco-Ortodossa stavolta ha espresso le proprie obiezioni a questi tipi di famiglia e al degrado della società greca nel suo insieme ricordando “la parola di Dio” senza utilizzare toni aggressivi e minacce di scomunica.

Secondo il documento del Santo Sinodo, “oggi il maggiore problema della famiglia non è costituito tanto dai legami tra i suoi Membri che si sono allentati quanto dalla perdita dell’orientamento per camminare verso il Regno di Dio”.

Il proclama prosegue rilevando che “soltanto attraverso l’istituto della famiglia i Cristiani possono recuperare la propria perduta coscienza religiosa”.

Il documento si conclude con un riferimento a quanto fatto dalla Chiesa Greco-Ortodossa per sostenere l’istituto della famiglia, sia in termini teologici sia finanziari, e ribadisce che il Santo Sinodo resta contrario anche ai matrimoni fra persone di religione diversa.


Autore: 

You must be logged in to post a comment Login