Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

GMG,Papa: famiglia valore prezioso

Edizione del: 26 luglio 2013

Papa Francesco celebra la famiglia nel corso dell’Angelus recitato oggi dal balcone centrale del Palazzo Arcivescovile St Joaquim a Rio de Janeiro.

La famiglia, un “valore prezioso” e “luogo privilegiato dove trasmettere la fede”.

Francesco, ricordando che oggi è la ricorrenza dei Santi Gioacchino e Anna, “i genitori della Vergine Maria, i nonni di Gesù”, dice, ricorda quale “valore prezioso” sia la famiglia.

“I Santi Gioacchino ed Anna – ricorda Bergoglio – fanno parte di una lunga catena che ha trasmesso l’amore per Dio, nel calore della famiglia, fino a Maria che ha accolto nel suo grembo il Figlio di Dio e lo ha donato al mondo, lo ha donato a noi. Il valore prezioso della famiglia come luogo privilegiato per trasmettere la fede!”.

Guardando all’ambiente familiare, il Papa ricorda che oggi, “in questa festa dei Santi Gioacchino ed Anna in Brasile come in altri Paesi, si celebra la festa dei nonni. Quanto sono importanti nella vita della famiglia per comunicare quel patrimonio di umanità e di fede che è essenziale per ogni società! E come è importante l’incontro e il dialogo tra le generazioni, soprattutto all’interno della famiglia”.

“Questo rapporto, questo dialogo tra le generazioni – sottolinea Francesco – è un tesoro da conservare e alimentare! In questa Giornata della Gioventù, i giovani vogliono salutare i nonni. Li salutano con tanto affetto e li ringraziano per la testimonianza di saggezza che ci offrono continuamente”.

“Ed ora, in questa piazza, nelle vie adiacenti, nelle case che vivono con noi questo momento di preghiera, – dice – sentiamoci come un’unica grande famiglia e rivolgiamoci a Maria perché custodisca le nostre famiglie, le renda focolari di fede e di amore, in cui si senta la presenza del suo Figlio Gesù”.

Il Papa, iniziando la recita dell’Angelus, ha ringraziato tutti per l’affettuosa accoglienza e ha auspicato: “il mio passaggio per questa città di Rio rinnovasse in tutti l’amore per Cristo e per la Chiesa, la gioia di essere uniti a lui e di appartenere alla Chiesa e l’impegno di vivere e di testimoniare la fede”.

Francesco ha dedicato un passaggio anche al valore della preghiera dell’Angelus: “una bellissima espressione popolare della fede è la preghiera dell’Angelus, in Brasile, l’Ora di Maria. E’ una preghiera semplice da recitarsi in tre momenti caratteristici della giornata che segnano il ritmo delle nostre attività quotidiane: al mattino, a mezzogiorno e al tramonto. Ma è una preghiera importante; invito tutti a recitarla con l’Ave Maria. Ci ricorda un evento luminoso che ha trasformato la storia: l’Incarnazione, il Figlio di Dio si è fatto uomo in Gesù di Nazareth”.

 


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login