Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

GMG: problemi con valuta

Edizione del: 22 luglio 2013

I cittadini argentini che intendono andare a Rio de Janeiro per assistere all’arrivo di Papa Francesco per la Giornata Mondiale della Gioventù – oltre 40 mila, secondo le stime della Chiesa locale – dovranno  affrontare un ostacolo di peso: le restrizioni imposte dal Governo sul mercato cambiario, che rendono praticamente impossibile l’acquisto di reais brasiliani.

Gladys Lopez, Direttrice di una scuola Cattolica che andrà a Rio con il marito, i due figli e altri 42 Pellegrini, ha raccontato al quotidiano La Nacion che dopo aver richiesto l’acquisto di moneta brasiliana, l’Ente fiscale Afip gli ha permesso di cambiare solo 3 mila pesos, pari a circa 420 euro.

“Siamo un gruppo di 46 persone che viaggeremo insieme, e finora solo due sono state autorizzate a comprare reais”, ha detto la donna, sottolineando che la valuta che è riuscita ad ottenere dovrebbe bastare per tutta la sua famiglia.

In Argentina l’acquisto di valuta estera è fortemente regolamentato: è necessario chiedere una autorizzazione online all’Afip, che la concede solo raramente e senza motivare la sua decisione.

A questo si aggiunge che a ogni spesa fatta all’ estero con una carta di credito emessa nel Paese è aggiunto automaticamente un 20% addizionale, a titolo di “anticipo su obblighi fiscali”.


Autore: 

Carmen Ierardi, 34 anni, laureata in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Pisa, ha studiato Teologia presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Beato Niccolò Stenone” di Pisa.

You must be logged in to post a comment Login