Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

GMG del 2016: Papa si iscrive in diretta tv

Edizione del: 27 luglio 2015

papa francesco angelus gmg cracoviaPapa Francesco, ieri, durante l’Angelus dalla finestra dell’appartamento papale del Palazzo Apostolico, con un gesto simbolico, in diretta televisiva, cliccando su un tablet con accanto 2 ragazzi, si è iscritto per primo alla Gmg di Cracovia, aprendo così ufficialmente le iscrizioni dei giovani a un anno esatto dal grande evento: “celebrata durante l’Anno della Misericordia, questa Giornata sarà, in certo senso, un Giubileo della Gioventù, chiamata a riflettere sul tema ‘Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia’. Invito i giovani di tutto il mondo a vivere questo Pellegrinaggio sia recandosi a Cracovia, sia partecipando a questo momento di grazia nelle proprie comunità”.

Dunque è partito il conto alla rovescia per la Giornata Mondiale della Gioventù di Cracovia: manca un anno all’inizio, il 26 luglio 2016.

Sono attesi almeno 2 milioni di giovani da tutto il mondo per la Gmg polacca che si inserisce nell’Anno Santo della Misericordia voluto da Papa Francesco.

Ieri è entrato in funzione anche un grande orologio che segnerà i giorni che ci separano dall’evento. I

Padre Gregorio Suchodolski, Segretario Generale del Comitato Organizzatore della Gmg di Cracovia: “Speriamo che la Giornata mondiale di Cracovia, che si svolgerà durante l’Anno giubilare della misericordia, sarà un vero Giubileo dei giovani. Ci stiamo veramente preparando. Devo dire che abbiamo già allestito i tre terreni, i tre luoghi per gli eventi principali. Il primo è un prato al centro di Cracovia, che si chiama “Blonia”, di 45 ettari, dove si svolgeranno i tre primi atti centrali: la Messa di apertura – martedì – l’accoglienza del Papa – giovedì – e la Via Crucis – venerdì. Poi, il secondo luogo, è legato a due santuari di Cracovia: il Santuario della Divina Misericordia e, ad un chilometro, il grande Centro di Giovanni Paolo II, un nuovo centro che si sta ancora costruendo, ma che sarà pronto per l’anno prossimo. Proprio lì faremo, da martedì a venerdì, per quattro giorni, in modo continuo, la cosiddetta catechesi itinerante. Qui noi vogliamo far passare tutti i giovani, tutti i gruppi iscritti a questi due luoghi: i due santuari della Divina Misericordia e di Giovanni Paolo II. E proprio lì sarà costruita una “Porta della misericordia”. Speriamo che anche Papa Francesco, come pellegrino, entrerà in questa Basilica, attraversando la “Porta della misericordia”. Accanto alla Basilica della Divina Misericordia, sarà costruita la zona del perdono, proprio per amministrare il Sacramento della Confessione in diverse lingue. Il terzo terreno più grande che stiamo preparando è nelle vicinanze di Cracovia, a 12 km dal centro della città, e l’abbiamo chiamato ‘Campus Misericordiae’. Lì sono previsti due grandi incontri: la Veglia di sabato e la Messa domenicale”.

 


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login