Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Giornata Benedettina ed Europea

Edizione del: 16 luglio 2013

Sabato 13 luglio si è tenuto a Fiesole, Firenze, la Giornata Benedettina ed Europea 2013, su iniziativa dell’Associazione Amici di Supplemento d’anima/CSC.

Si è trattato dell’appuntamento che l’Associazione promuove dal 1991 in occasione della festa di San Benedetto, proclamato Patrono d’Europa da Papa Paolo VI nel 1964.

I lavori si sono svolti presso la Sala Toniolo del Seminario Vescovile di Fiesole, e sono stati aperti dalla preghiera guidata da S. E. Mons. Gastone Simoni, Presidente Onorario di Amici di Supplemento d’anima e del CSC.

Dopo la presentazione dell’iniziativa da parte del Prof. Leonardo Bianchi, nuovo Presidente di Amici di Supplemento d’anima e Docente universitario di Diritto Costituzionale nell’Ateneo fiorentino, c’è stata la riflessione su “L’Europa nell’economia di oggi” introdotta dalla relazione del Prof. Piero Roggi, Ordinario di Storia del Pensiero Economico dell’Università degli Studi di Firenze.

E’ seguito un confronto sul tema con alcuni interventi programmati ed il consueto dibattito.

L’incontro ha  sottolineato che la stessa forma di Stato italiana, segnata dal principio lavorista fin dall’art. 1 della Costituzione, presenta una sempre maggiore osmosi con la politica economica dell’Unione, si è orientato, fra l’altro, per l’introduzione di un modello di relazioni industriali centrato sul riconoscimento del diritto dei lavoratori, pur in armonia con le esigenze della produzione, a collaborare alla gestione delle aziende ai fini dell’elevazione economica e sociale del lavoro, per il ritorno alla separazione normativa delle attività bancarie speculative da quelle di sostegno al credito, per la razionalizzazione della forbice retributiva tra alta dirigenza, pubblica e privata, ed altri lavoratori.

I problemi dell’economia e del lavoro vanno, comunque, declinati in un quadro di crescita integrale dell’Uomo e della società: la proposta contenuta nel Vangelo coinvolge promozione e protezione della vita, della pace, del lavoro, della famiglia, della democrazia. Oggi s’impongono, pur in una dimensione laicale, scelte compiute in reale coerenza con tale ispirazione, che deve, sì, tener conto della necessità di una mediazione, purché orientata da coscienza retta, da sano discernimento del bene comune, da stile sobrio e vero spirito di servizio, caratterizzato da distacco e disinteresse personale: quello che, pur nell’acceso scontro politico, fu proprio dei Costituenti.

Questi temi debbono essere al centro di un’iniziativa di impegno socio–politico attivo ed operativo, che accolga l’appello di Benedetto XVI per una nuova generazione di cattolici impegnati in politica ed assuma la responsabilità di adempiere all’energica esortazione di Papa Francesco: “E’ dovere dei cattolici impegnarsi in politica”. L’unità politica dei cristiani europei presenta oggi, come emerge anche dal caso tedesco, alcune non secondarie criticità. Ma un’iniziativa politica, guidata a tutti i livelli da persone nuove, che nasca intorno ad un progetto realmente e lealmente ispirato all’insegnamento sociale cristiano nella sua interezza, proposto anche a tutti gli uomini di buona volontà, e chiami alla partecipazione ed alla condivisione di quanto unisce più che evidenziare quanto separa può, forse, meritare una considerazione qualitativamente diversa dalle altre, che, magari, storicamente dimostrano di non reggere alla prova dei fatti.

Portare il pensiero e l’azione politica non a destra, né a sinistra, né banalmente al centro, ma in alto! Promuovere, sostenere e realizzare un vero cambiamento di persone e di stile nella classe dirigente locale, regionale e nazionale, per donare finalmente a Firenze, alla Toscana, all’Italia ed all’Europa non più o meno giovani imbonitori e propagandisti (magari sedicenti cattolici) distratti dal bene della loro comunità, ma nuovi, veri, retti, competenti e degni testimoni di Speranza!: questa è la linea di Amici di Supplemento d’anima / CSC.

You must be logged in to post a comment Login