Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Francia: Esorcismo con Crocifissione

Edizione del: 11 ottobre 2013

Quattro ex Membri della Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno sono stati incriminati a Parigi per aver torturato in un esorcismo una ragazza camerunense.

Nel 2011 una donna e tre uomini, tra cui l’ex fidanzato Eric Deron e la madre di lui, avrebbero rapito Antoinette, all’epoca 19enne, legandola a un materasso nella posizione della Crocifissione per 7 giorni.

I 4 adesso sono sotto processo con l’accusa di sequestro di persona e tortura.

La polizia francese trovò la vittima in un edificio residenziale a Grigny, un quartiere nel sud di Parigi, sotto shock, disidratata, in stato di magrezza estrema e con lesioni.

Antoinette ha testimoniato che gli aggressori l’hanno tenuta in vita nutrendola con piccole porzioni di olio e acqua.

Secondo le accuse, l’ex fidanzato si crederebbe una sorta di profeta della missione divina e sarebbe stato l’ideatore dell’Esorcismo.

Gli imputati, tutti di origine franco-caraibica, hanno raccontato che l’esorcismo è stato organizzato perché la ragazza aveva aggredito Deron balbettando parole incomprensibili, un episodio che li aveva convinti della possessione demoniaca.

Antoinette ha conosciuto i suoi aggressori nel 2008 attraverso il gruppo degli Avventisti del Settimo Giorno, che in Francia conta 13mila fedeli.

La Chiesa ha fatto sapere che tutti gli imputati erano stati espulsi 1 anno prima dell’attacco e ha sottolineato che un esorcismo del genere è del tutto estraneo ai suoi insegnamenti.

Nella foto un esorcismo.


Autore: 

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti e al Sindacato Nazionale Critici Cinematografici, prima di approdare a questa redazione (settembre 2013) ha collaborato con altre testate giornalistiche nazionali e toscane, occupandosi oltre che di cinema anche di spettacolo e cronaca.

You must be logged in to post a comment Login