Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Firenze chiude 10 Piazze per 10 Comandamenti

Edizione del: 6 ottobre 2013

 

La manifestazione itinerante per l’Italia, Dieci piazze per dieci Comandamenti, voluta e organizzata da Rinnovamento nello Spirito Santo, patrocinato dal Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, sotto l’egida della Conferenza Episcopale Italiana, oggi, domenica  6 ottobre, giunge al termine, dopo oltre un anno, essendo partita nel settembre 2012.

 

La rilettura del Decalogo ha voluto rappresentare un gesto profetico, in un tempo in cui il la fede sembra oscurata dalla presunzione umana di considerare Dio lontano, assente.  Il Decalogo in questi 11 appuntamenti è stato riproposto oltre il puro significato letterale dei testi, così da avvicinarlo agli uomini di questo tempo, ai loro problemi e alle loro legittime attese. Oggi più che mai i 10 Comandamenti sono i migliori “districatori di modernità” possibili, sempre pronti a  ricordare all’uomo chi è e cosa è bene che sia, perché conosca il suo cammino e non rimanga estraneo al suo stesso destino.

Il Rinnovamento nello Spirito ha deciso dunque di scendere in Piazza – come ha ricordato ai giornalisti il Presidente Salvatore Martinez –  non per “protestare”, ma per “proporre” stili di vita nuova, piattaforme comuni di socialità che trovano nei 10 Comandamenti un puntuale e illuminante rimando. Un chiaro segno di provocazione al “bene comune”, nel tempo della crisi, per coloro che non credono.

L’appuntamento finale – in diretta televisiva, come tutti gli altri appuntamenti, su Tv2000 condotto da Arianna Ciampoli – è alle ore 20,30 a Firenze a Piazzale Michelangelo.

Una iniziativa, nell’Anno della Fede, che ha voluto proporre una rilettura singolare, creativa, positiva e propositiva dei Comandamenti.

Roma, Napoli, Verona, Milano, Bari, Genova, Cagliari, Palermo, Bologna e Torino, ieri sera, che hanno visto, in totale, la partecipazione di circa 80.000 persone e numerosi testimoni del mondo dello spettacolo, della cultura, dello sport, del giornalismo, della musica.

La serata fiorentina di questa sera, l’ultima, sarà dedicata alla rilettura dell’ottavo Comandamento “Non dire falsa testimonianza”, e avrà il suo momento centrale nella proiezione del videomessaggio di Papa Francesco.

Alla serata parteciperanno il Cardinale Arcivescovo di Firenze Giuseppe Betori, il Sindaco di Firenze Matteo Renzi, il direttore di Avvenie Marco Tarquinio, Susanna Tamaro, Davide Rondoni, Pippo Franco, Remo Girone, Salvatore Sanzo, I neri per caso, la band DieciperDieci RnS e altri ospiti e testimoni come il coordinatore della comunità del Rinnovamento di Lampedusa.

La  serata si concluderà con la pubblicazione del manifesto finale con degli impegni presi in tutte le città raggiunte dall’iniziativa, ben 11.

“L’idea di recuperare i Comandamenti come occasione per una riflessione civile – ha detto il Sindaco di Firenze, Matteo Renzi, che in Palazzo Vecchio ha ospitato giovedì la presentazione alla stampa dell’evento – è molto bella. E’ molto interessante quello che sta facendo il Rinnovamento nello Spirito Santo perché, in qualche modo, è una provocazione positiva al mondo laico e al mondo della convivenza civile. Mi piace pensare che Firenze – ha continuato il Sindaco – possa essere un’occasione in cui riflettere sui valori civili e religiosi e sulla laicità dell’impegno”.

 “Accogliamo – ha sottolineato il Vescovo Ausiliare di Firenze, Mons. Claudio Maniago – con piacere questa iniziativa ideata dal Rinnovamento nello Spirito Santo a 40 anni dalla sua nascita, uno dei tanti movimenti che nella Chiesa animano il laicato delle nostre comunità e non solo. Questo evento rappresenta una bella novità e una provocazione – ha aggiunto -. Crediamo che questa serata sia un’occasione per proporre in una dimensione gioiosa alcuni temi importanti da affrontare in modo costruttivo, con una dose di speranza e con quel desiderio di dialogo che sono propri del movimento e della Chiesa”. “L’evento di domenica – ha concluso monsignor Maniago – dovrà essere un’iniziativa popolare dove tutti, credenti e non credenti, possano confrontarsi e riflettere sugli spunti e i temi che nascono dai Comandamenti”.

“L’evento – ha spiegato Salvatore Martinez – ha visto una corale partecipazione, in cui Chiesa, Stato e società civile hanno cercato di dialogare insieme nelle piazze. Domenica sarà celebrato il gran finale della maratona di evangelizzazione che ha percorso l’Italia per 13 mesi. A Firenze ci sarà la rilettura dell’VIII Comandamento: la falsa testimonianza è dentro il cuore dell’uomo come menzogna, come bugia, come ammorbidimento della verità; un atteggiamento che si fa cultura, che si stabilizza nell’uomo come simulazione, finzione, verosimiglianza della realtà sostituita dalla fiction. A Firenze sarà mostrato come stare dalla parte della verità e difenderla, sia un atto di giustizia e di amore verso se stessi e verso gli altri. Firenze sarà anche la città in cui il cammino che ci ha portato a incontrare il Paese attraverso i Comandamenti in questi mesi, si concluderà: da qui verrà lanciato un manifesto finale offerto all’attenzione dell’intero Paese, attraverso l’esplicitazione degli impegni presi in tutte le Città che Dieci Piazze per Dieci Comandamenti ha raggiunto. Sarà data voce alle diverse istanze che compongono la nostra società”.

Come in tutti gli appuntamenti precedenti sarà trasmesso un video messaggio di Papa Francesco. Nel suo messaggio, tra l’altro il Santo Padre afferma: “I Dieci Comandamenti sono un dono di Dio. La parola «comandamento» non è di moda; all’uomo d’oggi richiama qualcosa di negativo, la volontà di qualcuno che impone limiti, che mette ostacoli alla vita. I Dieci Comandamenti vengono da un Dio che ci ha creati per amore, da un Dio che ha stretto un’alleanza con l’umanità, un Dio che vuole solo il bene dell’uomo. Diamo fiducia a Dio! Fidiamoci di Lui! I Dieci Comandamenti ci indicano una strada da percorrere… Lasciamoci guidare da queste Dieci Parole che illuminano e orientano chi cerca pace, giustizia e dignità. I Dieci Comandamenti indicano una strada di libertà”.

Questa “strada di libertà” domenica passerà da Firenze e  da Firenze – con la sua storia e la sua bellezze che parla di Dio, e che ancora oggi s’incarna nel mondo – intende parlare a tutto il Paese e annunciare con forza, con gioia, una novità di bene.


Autore: 

Franco Mariani, direttore di News Cattoliche, classe 1964, giornalista, ha cominciato ad occuparsi di giornalismo nel 1978, a 14 anni, l’anno dei tre Papi, scrivendo per alcuni settimanali cattolici, passando poi a quotidiani, televisioni, radio e web. E’ giornalista Vaticanista, critico cinematografico ed esperto dell’Alluvione di Firenze del 1966 e dello Zecchino d’Oro. Ha frequentato la Facoltà Teologica dell’Italia Centrale di Firenze. In seno al Sindacato unitario dei giornalisti ha ricoperto vari incarichi regionali e nazionali. E’ direttore di varie testate e ha pubblicato diversi libri sulla storia del papato e di Firenze. E’ Cavaliere di Merito dell’Ordine Costantiniano di San Giorgio.

You must be logged in to post a comment Login