Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Fedeli contro Vescovo Limburg

Edizione del: 13 ottobre 2013

Si stringe il cerchio intorno al contestatissimo Vescovo di Limburg, Mons. Franz-Peter Tebartz-van Elst, accusato dai suoi stessi fedeli di essere un autoritario, non sempre sincero, amante del lusso, tanto da costruire una nuova Sede Vescovile da più di 30 milioni di euro, 10 volte il costo del progetto iniziale.

E’ stato l’Ufficio Stampa della diocesi, a rendere nota la somma di circa 31 milioni di euro per la costruzione del Palazzo Vescovile, cifra emersa dopo un’indagine amministrativa interna.

La stessa diocesi, fino a poche settimane fa, aveva espressamente negato che per quel Palazzo fossero stati spesi 20 milioni di euro, come allora era stato scritto dalla stampa.

Sarà una Commissione apposita della Conferenza Episcopale Tedesca a valutare le circostanze che hanno portato all’esplosione dei costi.

Intanto sono sempre più i fedeli e Religiosi locali a chiedere le dimissioni di Tebartz-van Elst, nonostante il Vaticano abbia mandato a settembre un capace mediatore, del calibro del Cardinale Giovanni Lajolo, nel tentativo di ricucire lo strappo evitando ulteriori scandali.

Oggi il Vescovo ha fatto annunciare che non prenderà parte a un appuntamento previsto a Wiesbaden per la prossima settimana.

Il suo futuro, nonostante le resistenze dimostrate all’ipotesi di dimissioni, appare incerto.

Nel frattempo la procura ha rinviato il Vescoco a giudizio per sospetta falsa testimonianza in due casi al tribunale di Amburgo in relazione a un suo viaggio in India.

Il Vescovo però non rischia di finire in carcere ma solo la condanna al pagamento di una pena pecuniaria.

Secondo la Procura il vescovo avrebbe dichiarato il falso assicurando di aver volato in business mentre invece avrebbe avuto un upgrade in prima classe durante un viaggio per un progetto di assistenza a bambini poveri.

Insomma tante gatte da pelare per questo Pastore.


Autore: 

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti e al Sindacato Nazionale Critici Cinematografici, prima di approdare a questa redazione (settembre 2013) ha collaborato con altre testate giornalistiche nazionali e toscane, occupandosi oltre che di cinema anche di spettacolo e cronaca.

You must be logged in to post a comment Login