Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Famiglie numerose: 2 cuori 1 tribù

Edizione del: 1 settembre 2013

Il premio il premio nazionale Due cuori e una tribù, giunto alla II edizione, destinato alle famiglie numerose, sarà consegnato oggi a Natale e Maria Assunta Grieco, una coppia di origine calabrese, ma toscana di adozione, vive a Ronta, una frazione di Borgo San Lorenzo, nel Mugello.

 Suggestiva la loro storia familiare: papà Natale, dipendente dell’Enel, e mamma Maria Assunta, insegnante elementare, sono genitori di 5 figli, 3 naturali e 2 adottivi.

L’ultima arrivata in casa è Silvia, nata nel 2005: la donna che l’ha generata ha poi deciso di non riconoscere questo esserino, nato con il labbro leporino.

Oggi Silvia ha 8 anni, è affetta da una malattia rarissima, la sindrome di Phace, ha il volto sfigurato, un ritardo mentale ed è autistica.

Ma a dispetto delle infauste diagnosi dei medici che l’avevano consegnata alla famiglia calabrese – e che avevano immaginato un futuro da vegetale -  ride, piange, corre, parla.

E grazie a, costosissime, operazioni chirurgiche cui ancora per un paio di anni sarà sottoposta a Berlino, può sperare di ritrovarsi un giorno non molto lontano di fronte allo specchio e di scoprirsi bella come una principessa.

Per contribuire ai viaggi della speranza, si sono mobilitati 2 Paesi, diverse Associazioni, le famiglie numerose con il loro fondo Aiutiamoci.

Adesso la famiglia Grieco, non sfiancata, ma anzi rinvigorita da questa esperienza, vuole rimettersi in gioco, adottando un altro di questi bambini speciali.

Il premio sarà consegnato loro oggi da Giuseppe e Raffaella Butturini, Presidenti dell’Associazione che raduna le Famiglie numerose di tutta Italia, all’Oratorio della parrocchia di Sant’Andrea Corsini a Montevarchi, in provincia di Arezzo.

Durante l’incontro-festa delle famiglie numerose della Toscana, ci sarà anche un talk show dal titolo: “Cari figli, figli cari. Impagabili per mamma e papà. Futuro della società. Invisibili agli occhi dello Stato”.

Il talk show prenderà avvio da uno studio dell’Associazione nazionale famiglie numerose, che prende in esame 18 voci di spesa, calcolando come il costo di mantenimento di un figlio supera gli ottomila euro l’anno, a fronte dei mille riconosciuti dallo Stato in busta paga tra detrazioni e assegni familiari.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login