Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Donna miracolata da Papa Francesco

Edizione del: 30 giugno 2013

Viva per miracolo grazie alla benedizione di Papa Francesco.

E’ quanto sostiene Carolina Balbuena, 41 anni, che si sarebbe “miracolosamente” ripresa da un tumore al seno, che l’aveva lasciata “tra la vita e la morte”.

“Sono miracolosamente viva”, ha detto la donna, argentina, ma che vive in Spagna da 10 anni.

Quattro anni fa alla donna venne diagnosticato un cancro al seno e la metastasi le aveva fatto perdere la capacità di parlare e di riuscire a vedere, provocandole anche problemi motori.

Ma, come ha raccontato lei stessa, dopo aver ricevuto la benedizione del Santo Padre, il 10 aprile in Vaticano, ha avuto un rapido recupero, che ha sorpreso persino i medici.

“A gennaio – ricorda la donna – il cancro si era diffuso a tutti gli organi” e “ho perso il 70% della vista perché la metastasi era dietro l’occhio. In quel momento non credevo in Dio”.

La donna, felice dell’elezione di Jorge Bergoglio, decise di andare a trovarlo.

“Avevo la bandiera dell’Argentina e la maglietta del San Lorenzo – ricorda – lui è passato ed io mi sono alzata e gli ho detto: ‘Sua Santità, ho bisogno della sua benedizione. Ho il cancro, ma credo nei miracoli e grazie a lei ho ricominciato a credere in Dio. Lui mi ha risposto: Speriamo, speriamo speriamo’ e poi mi ha dato la sua benedizione”.

Al suo ritorno in Spagna, i medici le avevano dato “pochissimi giorni di vita”, ma “improvvisamente ho cominciato a stare bene”.

Lunedì scorso la donna ha lasciato l’ospedale San Juan di Alicante perché i medici le hanno detto che il tumore “si sta riducendo”.

“Il miglioramento – ha detto Nieves Diaz Fernandez, Capo del reparto oncologico dell’ospedale – è stato spettacolare. Non ci aspettavamo che sarebbe migliorata così tanto”.

Per cominciare a vedere i risultati delle cure, ha precisato la dottoressa, ci vogliono due o tre mesi, mentre in questo caso ci sono volute “meno di tre settimane”.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login