Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Don Puglisi: parla Collaboratore Giustizia

Edizione del: 10 maggio 2013

Giuseppe Carini, Collaboratore di Giustizia e teste chiave al processo contro i Graviano, i killer di don Pino Puglisi, ricorda così in un’intervista il sacerdote del quartiere Brancaccio ucciso nel 1993 da Cosa Nostra che verrà Beatificato il 25 maggio a Palermo: “Grazie a lui non sono diventato mafioso”.

“Me ne parlò un amico. ‘Vieni a conoscere il nuovo parroco di San Gaetano. E’ davvero in gamba’, mi disse. Al primo incontro mi propose di dedicare un’ora alla settimana ai bambini di strada del quartiere. Mi diede in mano un pallone di cuoio e andai da loro. Cominciò così”, dice Carini, diventato suo Collaboratore, su come conobbe don Puglisi.

“Mi spiazzava. Mi sfuggiva la sua logica – dice -. Ma mi affascinava e il mio impegno in parrocchia crebbe presto. Era bello vedere che questi bambini cresciuti troppo in fretta si affezionavano a te e al prete che si prendeva cura di loro. Padre Pino, uomo di vasta cultura, era consapevole che bisognava mettersi in gioco totalmente”.

Cosa Nostra però non poteva tollerare il suo operato e ci fu “una veloce escalation di messaggi e minacce”.

E lui “la prima domenica dopo l’incendio, alla Messa delle 11 pronunciò un’omelia durissima: ‘Chi usa violenza è paragonabile a una bestia’, affermò rosso in faccia, visibilmente scosso. E aggiunse che se c’era qualcosa da dire dovevano rivolgersi a lui e non ad altri”.

Fino al sacrificio estremo.

“Ricordo una sua frase: ‘Cristo è morto per noi quando noi eravamo suoi nemici. E’ l’amore oltre ogni limite. E’ il motivo della nostra gioia’. Posso toccare la sua fede con queste parole. E ciò mi basta”, risponde Carini.

E sulla scelta di fare il Testimone di Giustizia: “So bene quanto ciò mi sia costato e quanto mi costerà. Ma ho fatto una scelta libera, di coerenza. E le ragioni che trovo per confermarla ogni giorno sono il volto e le parole di Padre Puglisi”.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login