Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Diocesi Terni: dipendenti in cassa integrazione

Edizione del: 17 febbraio 2014

I dipendenti della diocesi di Terni sono in cassa integrazione, la decisione è stata presa da Monsignor Ernesto Vecchi, diventato Vescovo un anno fa dopo la “rimozione” dell’Arcivescovo Paglia, costretto a lasciare l’incarico per la scoperta di un “buco” nei bilanci da 20 milioni di euro e per le inchieste giudiziarie – tuttora in corso – sulla gestione dell’Economato.

Gli impiegati lavoreranno a mesi alterni e nei mesi di presenza scatterà l’orario ridotto con inevitabili e pesanti decurtazioni dello stipendio.

Basti pensare che qualcuno sarà costretto a stare in ufficio appena 3 ore al giorno.

È stato proprio l’alto Prelato ad annunciare che “gran parte del debito è stato saldato grazie al prestito di 17 milioni dello Ior, ora rimangono circa 1 milione e 300mila e  dobbiamo dimezzare le spese per il personale, portandole a un massimo di 250mila euro all’anno”.


Autore: 

You must be logged in to post a comment Login