Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Dioc. Coira: benedizione per omosessuali

Edizione del: 11 gennaio 2014

La diocesi di Coira, in Svizzera, nell’ambito della consultazione voluta da Papa Francesco su tematiche della Pastorale Matrimoniale, Famigliare e della vita di coppia, ha lanciato la proposta che chi si trova, secondo le vigenti regole della Chiesa, in una situazione di coppia “irregolare” e non può ricevere la comunione, potrebbero essere benedette dal sacerdote.

Questa pratica dovrebbe esser resa ufficiale dalla Chiesa, ha precisato il Portavoce della diocesi, don Giuseppe Gracia.

Al momento della comunione gli interessati dovrebbero come gli altri fedeli recarsi di fronte al prete, incrociando però le braccia in modo da ricevere “solamente” una benedizione.

“Di questa categoria fanno parte sia gli omosessuali che i divorziati”, ha spiegato Gracia.

La Chiesa non può benedire la loro situazione famigliare o di coppia, ma le singole persone sì.

Interessati da questa “situazione irregolare” sono anche i conviventi non sposati, chi utilizza metodi contraccettivi non naturali, e chi si reca alla comunione dopo aver litigato e non aver cercato di fare la pace.


Autore: 

You must be logged in to post a comment Login