Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

De Censi: IOR necessario per Chiesa

Edizione del: 16 gennaio 2014

Il passato dello Ior, la cosiddetta “Banca Vaticana” non è certo limpido e passi in avanti fortunatamente se ne stanno facendo molti negli ultimi anni.

Il futuro dello IOR, se lasciarlo com’è, chiuderlo o trasformarlo in una “banca etica”, è in mano a Papa Francesco.

Tuttavia, come segnala il quotidiano La Repubblica “ogni mese la Chiesa Cattolica paga circa 30 milioni di stipendi al Personale della sua rete scolastica globale, 70.544 scuole, 92.847 scuole primarie, 43.591 istituti secondari, 988 università e 211 istituti equivalenti, e a quella della sua rete sanitaria a carattere ‘umanitario’ cioè a favore di tutti, 5.305 ospedali, 18.179 Dispensari, 547 Lebbrosari, 17.223 case per anziani, malati cronici e handicappati, 11.379 giardini d’infanzia, 15.327 consultori matrimoniali, 34.331 centri di educazione o rieducazione sociale e 9.391 istituzioni di altro tipo”.

Anche Giovanni De Censi, Presidente dell’Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane e fino a 2 anni fa Membro del board laico dello Ior e oggi ritornato in Vaticano, ha spiegato che sarebbe un errore chiuderlo, come auspicano alcuni Cardinali, perché la Chiesa faticherebbe a trasferire sostegni alle Chiese in Paesi governati da Dittature.

“La Chiesa – ha detto De Censi – ha bisogno di avere questo strumento per intervenire in tutti i Paesi del mondo. A volte la comunità Cattolica è presente in zone difficili, dove la trasparenza non sempre è di casa. Di conseguenza c’è la necessità di avere a disposizione strumenti finanziari in grado di colloquiare e gestire al meglio le risorse a disposizione. Perché, non dimentichiamolo, vi è anche una responsabilità nei confronti dei tanti benefattori che mettono a disposizione i fondi”.


Autore: 

You must be logged in to post a comment Login