Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Damasco: rapite 12 Suore

Edizione del: 4 dicembre 2013

Ribelli Islamisti hanno rapito lunedì scorso 12 Suore del Monastero Greco Ortodosso di Santa Tecla a Maaloula, nord di Damasco.

La notizia è stata confermata da Mons. Mario Zenari, Nunzio Apostolico a Damasco, in contatto con il Patriarcato Greco-Ortodosso che attraverso il Diplomatico Vaticano “chiede a tutti i Cattolici di pregare per le Religiose”.

Citando un comunicato del Patriarcato Greco-Ortodosso, Mons. Zenari  spiega che “gente armata ha fatto irruzione nel Monastero di Santa Tecla a Maaloula e preso con la forza le 12 Religiose”.

Esse sarebbero ora in marcia con un Contingente di Ribelli Islamisti diretto a Yabrud, a circa 80 km a nord della capitale.

Per il Nunzio e per la Chiesa Greco-Ortodossa le motivazioni  del gesto non sono ancora note.

I Ribelli del Free Syrian Army, Fsa, hanno invaso il villaggio lo scorso 5 settembre, sconfiggendo le truppe del Regime grazie all’appoggio delle Brigate al-Nousra, legate ad al-Qaeda.

Dopo aver preso il controllo sulla città, gli Islamisti hanno iniziato a profanare gli edifici Cristiani e ucciso 3 giovani Cattolici.

L’intera popolazione Cristiana, oltre 3mila persone, ha abbandonato le proprie abitazioni trovando rifugio a Bab Touma, il quartiere Cristiano di Damasco, mentre alcuni hanno raggiunto parenti in Libano o i Conventi della Chiesa Greco-Cattolica della zona.

Finora gli unici abitanti di Maaloula erano i Musulmani e le 40 Suore del Monastero di Santa Tecla, rimaste nel villaggio per prendersi cura di decine di bambini rimasti orfani.

Da lunedì Maaloula è teatro di violenti combattimenti fra Esercito e Ribelli siriani, fra cui anche molti Esponenti della Milizia estremista Jabat-al-Nousra.

Gli scontri sono concentrati soprattutto nella parte alta della città, la più antica, sede del Monastero Greco-Ortodosso di Santa Tecla e di quello Greco-Cattolico dei Santi Sergio e Bacco.

Da qui i Ribelli lanciano continui attacchi contro l’Esercito che controlla la parte inferiore dell’abitato.

I combattimenti si stanno intensificando: “L’Esercito vuole riconquistare tutti i villaggi a nord di Damasco e ha lanciato una dura offensiva contro i Ribelli, che per contrastare l’avanzata stanno mettendo ‘a ferro e fuoco’ le aree sotto il loro controllo”.


Autore: 

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti e al Sindacato Nazionale Critici Cinematografici, prima di approdare a questa redazione (settembre 2013) ha collaborato con altre testate giornalistiche nazionali e toscane, occupandosi oltre che di cinema anche di spettacolo e cronaca.

You must be logged in to post a comment Login