Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Curia Bologna su Faac

Edizione del: 21 luglio 2013

La Curia di Bologna ha spiegato che non intende commentare quanto pubblicato dal Fatto Quotidiano sulla vicenda della Faac, l’Azienda dei cancelli automatici di Zola Predosa che alla morte del proprietario Michelangelo Manini è stata lasciata con testamenti olografi proprio all’Arcidiocesi del capoluogo emiliano.

In un articolo dal titolo “Il Papa mette fine al caso Faac”, il quotidiano afferma che Papa Francesco avrebbe detto: “Non possiamo gestire una multinazionale, le nostre quote vanno vendute e il ricavato va utilizzato per opere di carità”.

Il Portavoce del Cardinale Carlo Caffarra, Adriano Guarnieri, ha riferito che la Curia non ha nulla da dire.

Da dicembre, tra l’altro, la maggioranza delle azioni della Faac, il 66% detenuto da Manini e lasciato alla Chiesa con tutto il patrimonio, è sotto sequestro nell’ambito della causa civile nata dall’impugnazione dei testamenti ad opera dei parenti del patron.

Il Presidente è l’Avvocato Andrea Moschetti, indicato proprio dalla diocesi prima della decisione del Giudice, ma la gestione dell’Azienda è affidata ad un custode, Paolo Bastia.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login