Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Congedati Ufficiali Gendarmeria Vaticana

Edizione del: 29 maggio 2013

Il Cardinale Giuseppe Bertello, Presidente del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, ha rivolto parole di elogio al Dirigente Superiore del Corpo della Gendarmeria Vaticana Raoul Bonarelli – quel signore anziano con i baffi sempre accanto al Papa nei suoi spostamenti, famoso anche per essere entrato, per presunto depistaggio, nel caso di Emanuela Orlandi –  e al Primo Dirigente Gianfranco Maritan, durante la cerimonia svoltasi lunedì mattina, nel cortile della Caserma della Gendarmeria, in occasione del collocamento in congedo dei due alti Ufficiali.

Un servizio svolto per 40 anni con devozione e fedeltà, tanto da meritare la gratitudine personale del Papa e quella della Santa Sede.

Una cerimonia solenne, l’ha definita il Cardinale, degna di due persone che “ormai erano divenute per tutti noi come mobili pregiati dell’arredo Vaticano”.

Gratitudine che è stata poi espressa anche dal Segretario Generale del Governatorato, il Vescovo Giuseppe Sciacca, e, all’inizio della cerimonia, dal Comandante Domenico Giani.

Commosse e toccanti le parole con le quali i due congedanti hanno salutato i Superiori, i colleghi e le tante personalità presenti, in rappresentanza di tutti gli Uffici Vaticani, della Guardia Svizzera Pontificia, dell’Ispettorato italiano di Pubblica Sicurezza presso il Vaticano e dell’Arma dei Carabinieri.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login