Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Collemaggio apre Porta Santa

Edizione del: 16 agosto 2013

La Perdonanza Celestiniana, annuale Giubileo dell’Aquila, si farà.

La decisione è stata presa nonostante la chiusura della Basilica di Collemaggio fino al 2016, sancita lunedì 12 agosto con un’Ordinanza del Sindaco per motivi di sicurezza.

Tuttavia, secondo la Chiesa aquilana, irremovibile nella circostanza, solo passando attraverso la Porta Santa dell’edificio Sacro si può ottenere l’Indulgenza Plenaria.

Il tradizionale ingresso della Basilica, quindi, sarà aperto, sia pure per visite brevi e a piccoli gruppi, nel giorno clou della Perdonanza ai fedeli desiderosi di oltrepassare la soglia per ricevere il Perdono concesso nel 1294 da Papa Celestino V.

In questi giorni, i Tecnici incaricati dal Comitato Perdonanza troveranno soluzioni per mettere in sicurezza lo spazio che sarà aperto solo per questo rituale; tutti gli altri eventi saranno programmati all’aperto, davanti alla Basilica.

Per lucrare l’Indulgenza Plenaria saranno permessi ingressi scadenzati, con soste molto brevi e controllate.

Lo ha stabilito il Comitato in una riunione conclusa lunedì 12 agosto in tarda sera, seguita a un sopralluogo a Collemaggio degli Organizzatori e dell’Ufficio Liturgico della Curia aquilana.

“Per cambiare la tradizione sarebbe servito un Decreto Papale, visto che con quest’ultimo è stato stabilito che solo quella Porta Santa concede l’Indulgenza. Un’ipotesi non percorribile perché sono necessari almeno 6 mesi” ha spiegato l’Assessore Comunale ai Lavori Pubblici, Alfredo Moroni, vice Presidente del Comitato Perdonanza.

Riaperta parzialmente dopo i gravi danni subiti con il terremoto del 6 aprile 2009, la Basilica è stata oggetto di uno studio dell’Università dell’Aquila e del Politecnico di Milano, secondo il quale esiste il “concreto pericolo” di crolli in caso di una nuova forte scossa.

Proprio sulla base di questo studio il Sindaco, Massimo Cialente, aveva comunicato l’intenzione di tenere chiuso l’edificio fino alla conclusione dei lavori di ristrutturazione, prevista nel 2016.


Autore: 

You must be logged in to post a comment Login