Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Chiesa Uganda: no ergastolo gay

Edizione del: 1 marzo 2014

Vescovi UgandaLunedì scorso, 24 febbraio, il Presidente dell’Uganda, Yoweri Museveni, ha firmato la legge che prevede l’ergastolo per gli omosessuali.

La sua Portavoce ha parlato di “passo storico” ma la Chiesa ha criticato con forza questa misura.

Il Presidente Museveni ha affermato di essere “determinato a proteggere i valori morali del paese, anche se questo dovesse significare perdere consensi”.

Il Ministro dell’Etica e integrità ha aggiunto: “Non ci interessa perdere il supporto finanziario dei nostri partner commerciali. Gli ugandesi preferiscono morire poveri piuttosto che vivere in un paese immorale”.

La Chiesa Cattolica, insieme alle altre confessioni ugandesi, pur ricordando il suo insegnamento in materia di omosessualità, si è opposta alla legge invitando al rispetto della dignità di ogni persona.

In un editoriale a fine gennaio il Southern Cross, settimanale promosso dalla Conferenza Episcopale dei Vescovi africani del sud, che comprende anche quelli ugandesi, chiedeva di “evitare ogni marchio di ingiusta discriminazione” verso gli omosessuali, che devono essere “accolti con rispetto, compassione e delicatezza”.

Anche in India il Vescovo di Mumbai a inizio dicembre ha manifestato la sua contrarietà alla reintroduzione della legge contro i gay.


Autore: 

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti e al Sindacato Nazionale Critici Cinematografici, prima di approdare a questa redazione (settembre 2013) ha collaborato con altre testate giornalistiche nazionali e toscane, occupandosi oltre che di cinema anche di spettacolo e cronaca.

You must be logged in to post a comment Login