Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Chiesa russa in Francia

Edizione del: 16 dicembre 2013

A Strasburgo è iniziata la costruzione di una chiesa russa, la chiesa di Onnisanti che sorgerà nel pieno centro della città accanto alle sedi del Consiglio d’Europa e del Parlamento Europeo.

La realizzazione della chiesa ardentemente attesa a Strasburgo è iniziata con la celebrazione solenne degli Uffici Divini speciali cui hanno assistito non solo credenti ed Ambasciatori russi Ortodossi ma anche il Sindaco della città Roland Ries, Diplomatici di altri paesi e anche rappresentanti del Vaticano.

Nella fattispecie l’appartenenza ad una confessione religiosa non aveva nessuna importanza: la costruzione proprio di questa chiesa è un evento eccezionale, ha detto Padre Filipp.

“La costruzione di una chiesa Ortodossa russa è un fatto importante non solo per la nostra numerosa comunità Ortodossa ma anche dal punto di vista della testimonianza della tradizione Ortodossa a Strasburgo e nell’Europa Occidentale”.

“Strasburgo è ufficialmente considerata una delle sedi del Consiglio Europeo, anzi qui ha sede anche il Consiglio d’Europa di cui fanno parte anche Russia, Ucraina, Moldavia. Ossia i paesi che sono soggetti alla giurisdizione della Chiesa Ortodossa Russa”.

La comunità della Chiesa Ortodossa Russa a Strasburgo fece la sua comparsa nel 2003.

Poi, presso la parrocchia degli Onnisanti fu costituito anche l’ufficio di rappresentanza della Chiesa Ortodossa Russa presso il Consiglio d’Europa.

Comunque non avendo una propria chiesa i credenti Ortodossi erano costretti ad affittare chiese Cattoliche ed altri edifici in cui si potesse celebrare gli Uffici Divini.

Nel 2007 il precedente Capo della Chiesa Ortodossa Russa, Patriarca Alessio, ha compiuto una visita ufficiale in Francia dove ha posto il problema della necessità di costruire una chiesa Ortodossa.

Ma solo nel 2011 il Consiglio Municipale di Strasburgo ha votato per l’assegnazione di un’area di terra per un simile Tempio.

Dopo di ciò sono iniziati i lavori per l’elaborazione del progetto di un edificio,- ha detto il sacerdote Ortodosso: “la nostra chiesa sarà realizzata in stile settentrionale russo. Come base è stata presa la chiesa di San Nicola sull’isola Valaam che sorge sulla riva del lago ritta sopra l’acqua. Anche la nostra chiesa sorgerà sulla sponda di un canale. Sarà la prima chiesa russa nella storia di Strasburgo, e noi vorremo che essa corrisponda a tutti i canoni dell’architettura Ortodossa”.

Il progetto della chiesa è stato elaborato dagli Architetti Yuri Kirs di San Pietroburgo e suo collega francese Nicola Berst.

Il Tempio potrà contenere da 300 a 500 persone.

Nel centro basilicale avranno sede anche un ufficio di rappresentanza della Chiesa Ortodossa Russa presso il Consiglio d’Europa, una biblioteca, aule per le lezioni della scuola parrocchiale e una sala per conferenze. Il costo della sua realizzazione è previamente stimata in 4 milioni di Euro. La costruzione sta avvenendo grazie alle offerte popolari.

Al termine della sua realizzazione la chiesa intende pubblicare la raccolta “Lepta”, contributo, in cui oltre alla storia dell’Ortodossia russa a Strasburgo e alle fotografie documentali scattate nelle diverse tappe della costruzione, saranno riportati anche i nomi di coloro che hanno fatto offerte.


Autore: 

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti e al Sindacato Nazionale Critici Cinematografici, prima di approdare a questa redazione (settembre 2013) ha collaborato con altre testate giornalistiche nazionali e toscane, occupandosi oltre che di cinema anche di spettacolo e cronaca.

You must be logged in to post a comment Login