Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Chiesa inglese su rifugiati siriani

Edizione del: 20 gennaio 2014

La grave situazione di migliaia di siriani che fuggono dalla guerra è stata al centro dell’omelia del Presidente della Commissione per i Migranti dell’Episcopato Britannico, il Vescovo Patrick Lynch, nella Messa per la Giornata Mondiale dei Migranti e dei Rifugiati, che si è celebrata domenica 19 gennaio, nella Cattedrale di San Giorgio.

All’omelia, Mons. Lynch ha esortato i Governi britannico e dei Paesi europei, a trovare una soluzione affinché l’Unione Europea possa accogliere alcuni dei rifugiati dalla Guerra Civile in Siria.

Il Prelato ha invitato a pregare per i genitori e i bambini della Siria, del Sud Sudan e di tutti i Paesi che per causa della violenza, della guerra o delle persecuzioni sono costretti a lasciare le loro case, le loro famiglie e la loro terra.

Un pensiero particolare è stato rivolto alla comunità filippina che è stata vittima di devastazione e di disastri naturali, particolarmente dal tifone Haiyan.

Il Vescovo Lynch ha messo in luce l’enorme contributo della Chiesa e della società dell’Inghilterra e del Galles per appoggiare i progetti rivolti a migliorare la situazione dei migranti e dei rifugiati.

Il Prelato ha rivolto anche un ringraziamento speciale alla comunità filippina per il “meraviglioso contributo che hanno dato alle nostre parrocchie e scuole, nei nostri ospedali e nelle nostre diocesi in tutto il Paese”.

Mons. Lynch ha invitato infine a pregare, insieme a Papa Francesco, per una conversione degli atteggiamenti nei confronti dei migranti, in modo che non si faccia enfasi sugli “errori” di alcuni, ma sulla rettitudine e sulla qualità della maggioranza.


Autore: 

You must be logged in to post a comment Login