Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

CEE: Scienza via verso Dio

Edizione del: 14 aprile 2013

La Scienza è una via possibile dell’uomo per incontrare Dio, non c’è conflitto tra Scienza e Fede e le Università in questo hanno un preciso ruolo.

Il tema è stato discusso in questi giorni a Parigi in un Convegno al quale sono intervenuti i Vescovi e i Responsabili delle Conferenze Episcopali d’Europa in rappresentanza di 22 Paesi.

“Oggi alla ragione, quale strumento dell’uomo che tende alla conoscenza della verità, sembrano sostituirsi in misura sempre più crescente le emozioni. Se un tempo il terreno di confronto tra Ragione e Fede era costituito dalle Scienze Naturali, oggi – ha sottolineato Mons. Marek Jedraszewski del Consiglio delle Conferenze Episcopali Europee – esso si è spostato verso le Scienze dell’uomo come testimonia l’ideologia del gender che mette in discussione il fondamento biologico della persona umana”.

Padre Andrew Pinsent, Direttore di Ricerca del Centro Ian Ramsey per la Religione e la Scienza dell’Università di Oxford, ha fatto notare come “l’idea di una separazione tra scienza e fede sia uno stereotipo, un preconcetto che non risponde alla realtà: Fede e Scienza sono assolutamente riconciliabili. Lo testimonia semplicemente il gran numero di scienziati Cristiani che nei secoli hanno contribuito all’esplorazione scientifica della realtà”.

“E’ nostro compito come Pastori e Cappellani Universitari – ha concluso don Michel Remery, vice Segretario Generale del Ccee – aiutare i giovani universitari e scienziati a riconoscere la relazione essenziale tra Scienza e Fede, tra singoli fatti scientifici e vita umana nella sua interezza”.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login