Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Castel Gandolfo aperto ai turisti

Edizione del: 6 marzo 2014

Giadino BarberiniDal 1 marzo è possibile visitare i giardini della Villa Pontificia di Castel Gandolfo, fino a Papa Francesco residenza estiva dei Pontefici, e mai aperto al pubblico, ma ora messa in “disuso” dal Pontefice che non ama fare vacanze.

Le visite saranno guidate e il biglietto costa 26 euro -  42 euro se si abbina il biglietto per i Musei Vaticani - e i Giardini saranno aperti al pubblico praticamente tutta la settimana, dal lunedì al sabato.

Le Ville Pontificie di Castel Gandolfo sorgono in un’area di circa 55 ettari, situata nei Castelli Romani, in provincia di Roma, e sono incluse tra le zone extraterritoriali della Santa Sede in Italia.

Sono state concesse alla Santa Sede con i Patti Lateranensi del 1929, in quanto costituiscono la residenza suburbana frequentata dai Papi fin dall’epoca di Urbano VIII, nel 17mo secolo.

Nel Giardino Barberini, quello più accessibile e anche meno conosciuto, “si potranno ammirare scenari naturalistici ed archeologici”, nell’area della Villa Barberini sorgeva, con affaccio sul lago di Albano, la Villa dell’Imperatore Domiziano.

Il Palazzo Apostolico di Castel Gandolfo non resta più dunque di esclusivo uso del Pontefice ma avrà anche una utilizzazione turistica.

La prenotazione della visita deve essere effettuata solo collegandosi con il sito web dei Musei Vaticani.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login