Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Card. Scola incontra cresimandi

Edizione del: 5 giugno 2013

Sabato pomeriggio l’Arcivescovo di Milano, Cardinale Angelo Scola, ha incontrato allo Stadio Meazza i ragazzi e le ragazze che hanno ricevuto o riceveranno quest’anno il Sacramento della Cresima.

Erano 50 mila i presenti: i ragazzi della Cresima, i loro genitori, i padrini e le madrine, i loro catechisti.

Nell’attesa dell’Arcivescovo, i ragazzi si sono preparati all’incontro con momenti di danza, canto e preghiera.

Alle 17 l’ingresso in campo del Cardinale Scola accompagnato dai Vicari Episcopali, coloro che in questi mesi hanno cresimato o cresimeranno i ragazzi presenti.

Le coreografie realizzate sul terreno di gioco e ammirate dagli spalti dai ragazzi, hanno raffigurato il passaggio dalle tenebre alle luce, commentando con i gesti la vicenda evangelica di Bartimeo, il cieco che Gesù fa passare dalla cecità alla vista.

Titolo dell’incontro è stato “Il salto della fede”.

L’Arcivescovo, dialogando con i ragazzi ha approfondito questo tema.

“Come compiere il salto della fede? – ha chiesto Scola ai cresimandi – Lo devi fare tu questo salto, in prima persona, non è possibile che un altro lo faccia al posto tuo. I genitori, i sacerdoti, gli educatori ti conducono alla soglia della fede, il salto poi lo devi fare tu. In questo Stadio giocano le loro partite le più grandi squadre di calcio al mondo. La vita possiamo paragonarla ad una partita di calcio che si può e si deve vincere”.

E ancora: “Tu che hai ricevuto la Cresima devi fare il salto della fede, devi sentire che lo Spirito ti è vicino e ti aiuta in ogni momento. La partita la giochi tu. Come l’attaccante quando si trova con la palla davanti alla porta sa che tocca a lui prendersi la responsabilità di tirare, ora tocca a te fare il salto della fede. Terminata la fase dell’infanzia, ora devi andare avanti, non fermarti: ti attende un nuovo cammino in Oratorio, nelle Associazioni, nella Comunità Cristiana. Ora viene il bello: non tornare indietro. La vita è tutta davanti te come una partita tutta da giocare. Giocala tu e giocala insieme agli altri”, ha aggiunto il Cardinale Scola.

“Carissimi ragazzi – ha concluso l’Arcivescovo – il dono dello Spirito che avete ricevuto nella Cresima vi renda uomini e donne capaci di amare”.

All’uscita dallo Stadio i ragazzi hanno lasciato la propria offerta per costruire un nuovo Oratorio nella parrocchia Jesus Divin Maestro di Huacho, in Perù.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login