Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Card. Romeo ricorda don Puglisi

Edizione del: 21 settembre 2013

Il Cardinale Salvatore Pappalardo ai funerali di Padre Pino Puglisi, 20 anni fa, aveva detto: “niente lo ha fermato: né morte, né vita, né presente, né futuro… niente e nessuno ha potuto impedire il suo grande amore per Dio, che diventava, come deve essere per ogni Cristiano, interesse, solidarietà, servizio per quanti hanno bisogno di essere aiutati nel corpo e nello spirito”.

Parole ricordate 20 anni dopo dall’Arcivescovo di Palermo il Cardinale Paolo Romeo.

Il 25 maggio “3P” è stato Beatificato.

“Padre Puglisi – dice Romeo – ha vinto. E’ vero: niente lo ha fermato, nemmeno la morte”.

“Sentinella e Pastore, infaticabile seminatore di pace e di giustizia”, don Pino, aggiunge l’Arcivescovo, “annunciò la misericordia di Dio, non in modo teorico o spiritualistico, piuttosto nella concretezza del territorio che, nelle sue povertà, si mostrava ferito dalle conseguenze del peccato, dalle scelte dell’uomo che, pur vedendo il bene da compiere, sceglie il male capace di rubare la dignità e il futuro specialmente ai piccoli e ai poveri”.

Certo, tanto ancora si può e si deve fare, avverte Romeo: “La nostra Chiesa, soprattutto oggi che eredità il Martirio di don Pino, ha il dovere di confrontarsi con la sua Pastorale, intesa non come un complesso sistema di iniziative e, a volte, di sperimentazioni, ma come uno stile semplice ed essenziale, che vada dritto al contenuto dell’amore di Dio da comunicare e della novità dell’uomo da costruire”.

Il Beato Puglisi “ci lascia il suo modo concreto di essere Pastore, di andare incontro alle reali esigenze del gregge, e di tutte e singole le pecore, fino a cercare quelle disperse per ricondurle sui sentieri di giustizia e di pace”.


Autore: 

You must be logged in to post a comment Login