Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Card. Maradiaga su Papa

Edizione del: 29 agosto 2013

Nella presentazione scritta per il libro di Monsignor Michele Giulio Masciarelli, “Il Papa vicino”, il Cardinale Oscar Rodriguez Maradiaga, Arcivescovo di Tegucigalpa e Presidente di Caritas Internationalis, sottolinea le caratteristiche del linguaggio di Papa Francesco come analizzate nel volume, giudicato “uno dei migliori che ho potuto trovare in questi mesi”.

“Le impronte di luce, di bontà, di spirito evangelico che il Papa imprime con i suoi gesti e con le sue parole: sono le impronte create da un discepolo che conosce bene e segue con fedeltà il suo maestro e Signore”.

“Si è versato molto inchiostro in questi primi mesi dall’elezione di Jorge Mario Bergoglio. Ammettiamolo: si è scritto anche qualcosa di leggendario su di lui, sia pure con buone intenzioni, e ho l’impressione che il primo a esserne sorpreso sia lo stesso Papa – sottolinea Maradiaga – che non si aspettava questa designazione da parte della misericordia di Dio e, malgrado il grande onere ricevuto, continua a essere quello che è sempre stato. Non c’è niente da decifrare; bisogna solo scoprire ciò che il nuovo Papa vuole essere, ossia la trasparenza della Grazia di Dio che agisce in lui e che egli mostra attraverso i suoi gesti e le sue parole”.

Il libro di Monsignor Masciarelli, sottolinea ancora Maradiaga, che fa parte del gruppo di 8 Cardinali scelti dal Papa per studiare un progetto di revisione della Curia Romana, “mostra come, sulla scia del Concilio Vaticano II, che è il fondale luminoso e fisso dei gesti e delle parole di Papa Francesco, possiamo trovare una Chiesa che abbia la coscienza di essere spazio di ‘fratellanza’ per rispondere ai bisogni dei più poveri e dei più indifesi”.

“Questa Chiesa fraterna – aggiunge – evoca la figura di Santa Maria, la Madre, alla quale con tanta tenerezza si riferisce il Santo Padre, perché ce la vuole mostrare come l’immagine più bella e più attraente della Chiesa di Gesù”.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login