Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Card. Koch: Concilio è riforma no rottura

Edizione del: 16 novembre 2013

Il Cardinale Kurt Koch, Presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani, in vista della presentazione in Campidoglio, nella Sala Pietro da Cortona dei Musei Capitolini, dell’opera su “Primato Pontificio ed Episcopato”, alla presenza fra gli altri del Cardinale Angelo Bagnasco Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, e della Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini, nel 50mo anniversario del Concilio Vaticano II, afferma che “il Vaticano II voleva essere ed è stato un Concilio Riformatore: non ha voluto una Chiesa nuova in rottura con la tradizione, ma una Chiesa rinnovata”.

Koch individua 2 “tendenze da tempo dominanti” nei confronti di questo evento storico per la Chiesa, indetto da Papa Giovanni XXIII e concluso da Papa Paolo VI.

“Entrambe vedono nel Concilio una rottura con la tradizione della Chiesa, in una duplice direzione”, spiega il Cardinale.

“Da una parte, le correnti progressiste continuano a comprendere il Concilio come la fine della tradizione Ecclesiale precedente e l’inizio di qualcosa di nuovo. Ma come rottura con la tradizione il Vaticano II viene interpretato anche dalle correnti tradizionaliste, che gli rimproverano di aver fatto nascere una nuova Chiesa, non più identica a quella esistita fino ad allora”.

Per Koch, “non è un caso che queste 2 tendenze estreme concordino nell’operare una distinzione tra la Chiesa pre-Conciliare e la Chiesa post-Conciliare, come se la Chiesa non fosse più la stessa, prima e dopo il Concilio Vaticano II”.

Invece, per il Presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani, “continuità e rinnovamento sono uniti, tradizione e rinnovamento si abbracciano, poiché il Vaticano II voleva essere un Concilio non di rottura ma di riforma, anello di una lunga catena legata alla tradizione e allo stesso tempo aperta al futuro”.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login