Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Card. Cipriani: Arciv. Mueller ingenuo

Edizione del: 19 settembre 2013

Il riavvicinamento delle Gerarchie Vaticane con la Teologia della Liberazione non è visto di buon occhio da tutti nel Collegio Cardinalizio e nell’Episcopato, in particolare latinoamericano.

L’Arcivescovo di Lima, Cardinale Juan Luis Cipriani Thorne, primo Porporato dell’Opus Dei in America Latina, definisce “un po’ ingenuo” l’Arcivescovo Gerhard Ludwig Mueller, Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, che ha pubblicato un libro con il peruviano Padre Gustavo Gutierrez, uno dei Fondatori della Teologia della Liberazione, favorendone anche l’incontro con Papa Francesco avvenuto mercoledì 11 settembre in Vaticano.

L’Arcivescovo Mueller è “un buon tedesco, un buon Teologo, un po’ ingenuo”, ha detto il Cardinale Cipriani.

“La mia lettura – ha detto a proposito dell’Udienza di Papa Francesco al Teologo peruviano – è che, Mueller, abbia voluto avvicinarsi al suo amico, Gutierrez, che gli è caro, e che vuole in qualche aiutare a correggersi e a inserirsi nella Chiesa Cattolica”.

Per il Cardinale di Lima, l’udienza in Vaticano all’esponente di quella Teologia “viene ora utilizzata” per descrivere un avvicinamento con una corrente teologica che ha fatto “danno alla Chiesa”.

Cipriani ha anche ricordato che quando il Cardinale Joseph Ratzinger era Prefetto dell’ex Sant’Uffizio, nel 1984 e nel 1986 chiese a Gutierrez di “rettificare 2 dei suoi libri: ‘Teologia della Liberazione’ e ‘La forza dei poveri’, che hanno danneggiato la Chiesa”.

“Se ora si è corretto, non lo so”, ha concluso, quasi ironicamente, il Porporato.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login