Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Card. Bagnasco: povertà deriva da guadagno furbo

Edizione del: 24 ottobre 2013

In queste settimane l’urna con i resti mortali di San Giovanni Bosco sono in pellegrinaggio per l’Italia, ospitata in tante diocesi per ricevere l’omaggio dei fedeli.

In occasione della tappa a Genova il Cardinale Angelo Bagnasco in Cattedrale ha presieduto una solenne concelebrazione in duomo in occasione dell’arrivo dell’urna con il corpo incorrotto.

“Rispetto ai tempi in cui visse San Giovanni Bosco, ha sottolineato il Cardinale Presidente dei Vescovi italiani - oggi le povertà cambiano vestito ma la loro virulenza resta: sono spesso le povertà che derivano dal benessere consumistico, dal mito del successo apparente, dal guadagno facile e furbo”.

Il Cardinale, riferendosi al “mondo virtuale” prodotto dai media, ha aggiunto: “il pericolo più grande è quello di vivere in una bolla di bugie, che impedisce ai giovani di vivere a contatto con la realtà, confinandoli volutamente in un mondo virtuale che illude e delude”.

Secondo Bagnasco, è “dalla delusione di quel mondo staccato dalla realtà” che può nascere la violenza, perché “una società di individui ripiegati è una massa che diventa ingiusta e violenta, dove ognuno, impaurito, si rintana nel branco”.

“Chiediamo a don Bosco – ha concluso – di aiutarci ad aiutare i giovani perché non si sentano soli. La società deve fare di più perché i giovani non si sentano traditi, deve riscoprire in fretta il valore dei legami, la verità dei valori”.


Autore: 

You must be logged in to post a comment Login