Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Cacciati da ex scuola scrivono al Papa

Edizione del: 17 settembre 2013

Gli abitanti sgomberati nello scorso mese di agosto dall’ex scuola Belvedere a Napoli, di proprietà di una Congregazione di Suore, hanno scritto una lettera al Papa nella quale auspicano una telefonata all’Ordine Religioso del Buon Pastore cui fa capo lo stabile.

Nella ex scuola, occupata alcuni mesi fa, vivevano in circa 40 di cui 6 nuclei familiari con 8 minori.

“Ci hanno colpito – scrivono gli sgomberati nella lettera a Papa Francesco – le sue parole quando ha detto con convinzione che i Conventi chiusi non devono diventare alberghi ma luoghi di accoglienza per i profughi, i senza tetto, chi ha bisogno”.

Lo stabile occupato, ricordano, “è una ex scuola e a quanto pare c’era il progetto di farla diventare un albergo. Ma non si è realizzato e il palazzo è restato vuoto per anni finché non siamo entrati noi. Abbiamo occupato quelle stanze perché nessuno in città ci ha aperto le porte”.

Nella missiva si ricorda che è stato “costruito un tavolo per trovare una soluzione ma ancora nulla si è concretizzato”.

“Noi – sottolineano – non ci permettiamo di darle suggerimenti, però immaginiamo il significato di una telefonata all’Ordine del Buon Pastore. Ci sembra infatti che non sia ancora chiaro a tutti il senso e l’importanza delle sue parole”.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login