Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

CA: settimanale diocesi su visita Papa

Edizione del: 21 settembre 2013

Il settimanale della diocesi di Cagliari, “Il Portico”, è in distribuzione con un numero speciale dedicato alla visita del Papa in città e stampato in 14mila copie, che saranno distribuite in gran parte domenica 22 settembre negli spazi antistanti la Basilica di Bonaria.

La rivista diretta da Sergio Nuvoli dà spazio a tutti i protagonisti dello storico evento: l’apertura è un saluto dell’Arcivescovo Miglio, dal significativo titolo “Grazie, Papa Francesco!”.

Lo storico Roberto Porrà ricostruisce il legame tra Cagliari e Buenos Aires, con alcuni particolari finora inediti, mentre il Rettore e parroco di Bonaria, Padre Giovannino Tolu, rivela l’orgoglio dei Mercedari per aver ospitato 4 Pontefici in 43 anni.

Il Religioso conferma anche la presenza – il 22 settembre – del Padre Generale dell’Ordine della Mercede, l’argentino poco più che 40enne Pablo Bernardo Ordoñe. Spazio anche all’incontro con i lavoratori, con i numeri aggiornati sulla crisi sarda e le riflessioni di alcuni tra i Responsabili della Pastorale Sociale e del Lavoro.

Sul Portico intervengono anche Mons. Gian Franco Saba, il Rettore del Seminario Regionale, dove Papa Francesco pranzerà domenica, e i due Rettori degli Atenei sardi, Giovanni Melis e Attilio Mastino, che anticipano parte dei loro discorsi in Facoltà Teologica nell’incontro del pomeriggio con il mondo della cultura.

Poi le tante lettere giunte in redazione indirizzate al Pontefice, e un’intervista – inedita – con Antonio, l’hanseniano, da più di 60 anni nel reparto Infettivi del SS. Trinità, che chiede di incontrare Papa Bergoglio.

Infine, i giovani, che il Papa incontrerà prima di lasciare il capoluogo: don Alberto Pistolesi, Responsabile della Pastorale Giovanile diocesana, spiega le attività di preparazione, mentre alcuni giovani raccontano le sensazioni della vigilia.


Autore: 

You must be logged in to post a comment Login