Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Asia: allarme terrorismo a Natale

Edizione del: 24 dicembre 2013

La polizia indonesiana si sta mobilitando per proteggere la minoranza Cristiana da minacce terroristiche che potrebbero turbare il Natale.

E, accanto all’impegno delle autorità, oltre 87mila agenti già allertati, vi è quello di gruppi Musulmani che si uniscono ai volontari Cristiani per fornire un adeguato servizio d’ordine e vigilare sulle chiese, specialmente, nel giorno di Natale.

Come riferito dalla Chiesa locale, sono diverse le iniziative che vedono Cristiani e Musulmani uniti per contrastare minacce terroristiche contro i Cristiani del paese, in diverse parti dell’Indonesia.

Una settimana fa, infatti, il Presidente indonesiano Susilo Bambang Yudhoyono ha diramato un avviso pubblico su un possibile piano di estremisti Islamici per attaccare fedeli Cristiani durante il Natale.

A Banda Aceh, sull’isola di Sumatra, la polizia ha lanciato un avvertimento su possibili attentati e il livello di allarme è alto anche a Giacarta, sull’isola di Giava, come sull’isola di Sulwesi.

“Alcuni intendono strumentalizzare la religione per azioni violente: è un tentativo di dividere Musulmani e Cristiani”, mette in guardia il leader Musulmano Toriq Bahharaddin.

“E’ bene che i Cristiani siano prudenti e vigilanti”, nota un Pastore della Bethany Church di Giacarta.

Gli osservatori notano un altro motivo che potrebbe indurre violenza terroristica: l’avvicinarsi delle elezioni.

Attentati, anche a fondo religioso, potrebbero provocare tensioni politiche che alcuni gruppi radicali potrebbero cercare di sfruttare a proprio vantaggio.


Autore: 

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti e al Sindacato Nazionale Critici Cinematografici, prima di approdare a questa redazione (settembre 2013) ha collaborato con altre testate giornalistiche nazionali e toscane, occupandosi oltre che di cinema anche di spettacolo e cronaca.

You must be logged in to post a comment Login