Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Arezzo: norme foto e video per funzioni

Edizione del: 26 maggio 2013

Da oggi, domenica 26 maggio, diventa pienamente operativo nella diocesi di Arezzo, in Toscana, il nuovo regolamento per effettuare foto e video nel corso di Celebrazioni Liturgiche, in particolare Matrimoni, Cresime e Prime Comunioni.

Frutto di un percorso di collaborazione iniziato già nel 2008, il regolamento è stato ulteriormente affinato e aggiornato grazie al confronto costante tra l’Ufficio Liturgico della diocesi di Arezzo-Cortona-Sansepolcro, Confartigianato Imprese, CNA e Confcommercio della Provincia.

Al termine di un corso di formazione per fotografi e video-operatori professionisti è stato rilasciato un tesserino di accreditamento che li abilita a svolgere servizi fotografi nelle Celebrazioni Liturgiche e nelle Cerimonie Religiose.

Come è scritto nel regolamento stesso, i parroci sono pregati di favorire, nei vari servizi religiosi, la presenza di fotografi muniti del tesserino di accredito, evitando di autorizzare fotografi occasionali o comunque privi del riconoscimento della diocesi.

“Questo impegno comune – spiega il Vicario Generale della diocesi,  Monsignor Giovacchino Dallara – dovrebbe rendere più ordinata e raccolta la celebrazione e favorire un dialogo sereno e costruttivo con gli stessi fotografi che si rendono disponibili a collaborare con i celebranti, nel rispetto di norme che essi stessi hanno desiderato e condiviso. Autorizzando i fotografi accreditati nei vari servizi religiosi, si rispetta anche il principio del diritto al lavoro di una categoria professionale che, come tante altre categorie, è condizionata dall’attuale situazione di crisi economica”.

“L’idea che sta alla base della adozione del regolamento – spiegano Confartigianato Imprese, Cna e Confcommercio – è duplice: favorire lo svolgimento delle cerimonie religiose in un clima di massimo rispetto, con fotografi in grado di capire quali momenti immortalare e come farlo nella maniera migliore per ‘integrarsi’ alla perfezione con le fasi principali del Rito Religioso. Inoltre – proseguono le tre associazioni di categoria – il tesserino serve anche per poter riconoscere il fotografo che opera professionalmente, forte di un accreditamento da parte della diocesi”.

Sono 75 i fotografi e video-operatori professionisti accreditati nel territorio diocesano.

L’elenco dei nominativi, con il rispettivo regolamento, sono visualizzabili nel sito www.diocesiarezzo.it, nella sezione documenti.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login