Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Arciv. Paglia: società a rischio

Edizione del: 24 agosto 2013

L’Arcivescovo Vincenzo Paglia, Presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia, sottolineando che “una cultura che sottolinea l’io e che condanna il noi è terribile, perché crea non solo indifferenza, ma anche crudeltà. Ecco perché il legame tra le generazioni è la condizione per lo sviluppo, per l’incontro, per una vita che sia più pacifica e più serena”, afferma che “il Papa denuncia quel fossato che si sta ponendo tra le generazioni. E’ come se ogni età fosse abbandonata a se stessa, senza più il legame che potremmo dire appunto intergenerazionale, che è la storia, che è la cultura, che è la vita di un popolo. In realtà noi rischiamo di sfarinare la società: ognuno per sé”.

Il tweet di Papa Francesco di sabato 17 agosto su bambini e anziani, ha spiegato Mons. Paglia, “in realtà è una finestra spalancata sulla società, che ci chiede di guardare con attenzione l’intero arco della vita, che tutti siamo chiamati a vivere nella serenità, nella pace ed anche nella fatica”.

“Io credo che il Papa con grande intuito Pastorale – ha aggiunto il Prelato  - continui a porre in rapporto stretto i bambini e gli anziani per parlare della famiglia e della vita in generale, proprio perché tra questi due estremi si snoda l’intero arco della vita della società, come anche della Chiesa. In questo senso, potremmo dire che non è negoziabile eliminare l’infanzia o eliminare la vita degli anziani, magari non facendo nascere i piccoli o con l’eutanasia, eliminando gli anziani”.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login