Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Arciv. Dal Covolo: Vaticano esorcizzato

Edizione del: 24 settembre 2013

L’Arcivescovo Enrico dal Covolo, Rettore della Pontificia Università Lateranense, tracciando un bilancio del primo mezzo anno di Pontificato, all’indomani della lunga intervista concessa da Jorge Mario Bergoglio a “Civiltà Cattolica”, ha detto che “questi 6 mesi sono stati un grande esorcismo per il Vaticano e Papa Francesco è un grande Esorcista nei confronti della Chiesa”.

“Il Papa ha liberato misericordiosamente la Chiesa dalle sue chiusure, dalle sue paure, dai suoi luoghi comuni, da quei tratti ripetitivi che sembravano intoccabili e immutabili – spiega dal Covolo – in tal senso, Francesco ha esercitato un potente esorcismo, da cui penso non si tornerà più indietro, all’insegna della misericordia, del forte recupero del perdono, sentimento che ha una ricchissima categoria Teologica”.

Quanto alle aperture su temi vivi della società contemporanea, dall’aborto all’omosessualità, dai divorziati risposati ai contraccettivi, per il Rettore dell’Ateneo del Papa “va fatta una distinzione fra apertura e cedimento dottrinale: sono due cose molto diverse. L’apertura c’è attraverso il sentimento della misericordia e del perdono, verso le ferite aperte della società. Di fatto, però, non c’è nulla di nuovo dal punto di vista dottrinale. Ad essere nuovo è lo stile, il modo in cui dice le cose. L’apertura che indubbiamente si rileva è sul piano del dialogo, del confronto con l’altro, del fedele come del non credente”.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login