Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Arc. Zollitsch: basta accuse Cristiani e Atei

Edizione del: 19 ottobre 2013

L’Arcivescovo Robert Zollitsch, Presidente della Conferenza Episcopale Tedesca ha presentato, nell’Aula Giovanni Paolo II in Vaticano, il “Cortile dei Gentili” che si svolgerà dal 26 al 28 novembre a Berlino.

“La fede in Dio riduce e minaccia la libertà oppure la rende possibile? Dio è il fondamento e la destinazione della libertà dell’uomo o il suo più grande nemico e avversario? Qual è il rapporto reciproco tra etica e fede in Dio?”.

“Si incontreranno credenti, agnostici e atei per discutere della profondità dell’umanesimo etico, della grandezza della fede in Dio, della libertà dell’arte e della bellezza, di rispetto e creazione, di aspetti e modelli dell’uomo, della grazia e della dignità della natura umana – annuncia Zollitsch – per dialogare con chi è particolarmente interessato a muoversi al confine tra società, cultura, scienza e religione”.

Per il Presidente della Conferenza Episcopale Tedesca, si tratta anche di “porre fine ai fraintendimenti di cui credenti e umanisti atei sono stati troppo spesso vittime. Una delle accuse più frequenti che i Cristiani formulano contro gli atei – ricorda – è quella che l’ateismo non solo pregiudica comportamenti etici e morali ma conduce al loro indebolimento e al loro annullamento. Al contrario, gli atei vedono spesso le religioni come fanatismi pericolosi e irrazionali. Queste reciproche accuse – sottolinea Monsignor Zollitsch – hanno pesato gravemente sul rapporto tra fede in Dio e umanesimo ateo; ma da molto tempo oramai, atei e credenti non si trovano più su fronti contrapposti come quando nei loro incontri ognuno voleva soprattutto far prevalere la propria ragione, anche raccontando falsità gli uni sugli altri”.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login