Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Arc. Parolin lascia Padova

Edizione del: 31 ottobre 2013

Il neo Segretario di Stato Vaticano, l’Arcivescovo Pietro Parolin, insediato nel suo incarico dallo scorso 15 ottobre, ma ancora non in ufficio in Vaticano a causa di un improvviso ricovero ospedaliero per sottoporsi ad un piccolo intervento chirurgico, ieri ha lasciato definitivamente Padova, città dove era prima ricoverato e poi in convalescenza.

Prima di lasciare la città ha fatto visita al Prefetto di Padova per ringraziare il Prefetto, Ennio Mario Sodano e le Forze dell’Ordine per quanto fatto durante la sua degenza all’ospedale di Padova, dove la scorsa settimana era stato sottoposto ad un intervento nel reparto di chirurgia epatobiliare

“Mi sono trovato molto bene qui – ha detto il neo Segretario di Stato e prossimo Cardinale – ho potuto conoscere da vicino Padova e la sua realtà ospedaliera, che non conoscevo, nonostante io sia di Vicenza. Ho avuto una grande accoglienza e di questo sono molto grato a tutti”.

“Spero di essere pronto – ha invece detto ai giornalisti che lo aspettavano fuori dall’ufficio del Prefetto – uno si prepara più che può, perché è stata una gran sorpresa che il Papa mi ha fatto con questa nomina, quindi ho bisogno di entrare un po’ in questo ruolo”.

“D’altra parte – ha spiegato – ho una certa esperienza, ho lavorato per anni nella segreteria di Stato Vaticano prima di andare in Venezuela”.

Sul suo nuovo difficile incarico che lo attende, il neo segretario di Stato Vaticano ha risposto: “affronteremo tutte le questioni nello stile di Papa Francesco che si fa vicino alla gente e che cerca di dare risposte ai problemi del mondo di oggi”.


Autore: 

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti e al Sindacato Nazionale Critici Cinematografici, prima di approdare a questa redazione (settembre 2013) ha collaborato con altre testate giornalistiche nazionali e toscane, occupandosi oltre che di cinema anche di spettacolo e cronaca.

You must be logged in to post a comment Login