Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Appello per Vescovi siriani rapiti

Edizione del: 28 ottobre 2013

Intensi sforzi diplomatici sono in corso tra Libano, Siria e Qatar per la liberazione di 2 Vescovi siriani rapiti da un gruppo di non meglio identificati Miliziani nel nord della Siria lo scorso aprile.

Il Patriarca Maronita libanese, Cardinale Bishara al Rai è in visita nella capitale qatarina per chiedere alle Autorità di Doha di intervenire nelle trattative.

Nel contesto di questi sforzi, nessuno dei Paesi coinvolti in questi negoziati ha finora menzionato la sorte di Padre Paolo Dall’Oglio, il Gesuita romano, per oltre 30 anni in Siria, espulso dalle Autorità siriane nel giugno 2012 e rapito nel nord della Siria alla fine di luglio scorso.

Dal canto suo, il Capo dei servizi di sicurezza libanesi, il Generale Abbas Ibrahim – vicino al Movimento Hezbollah filo-iraniano – ha affermato che il Presidente siriano Bashar al Assad ha offerto ogni aiuto perché si risolva quanto prima la vicenda dei 2 Vescovi.

I Vescovi Gregorio Yohanna Ibrahim e Bulos Yazigi sono stati rapiti da Miliziani a ovest di Aleppo il 22 aprile scorso, in una zona che all’epoca era ancora sotto il formale controllo delle truppe Lealiste.

Nei giorni scorsi, Libano, Qatar, Siria e Turchia hanno concluso un accordo per un complesso scambio di prigionieri che comprendeva nove cittadini libanesi, 2 piloti civili turchi e circa 100 siriane detenute politiche.

Di queste, solo una dozzina sono state liberate.


Autore: 

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti e al Sindacato Nazionale Critici Cinematografici, prima di approdare a questa redazione (settembre 2013) ha collaborato con altre testate giornalistiche nazionali e toscane, occupandosi oltre che di cinema anche di spettacolo e cronaca.

You must be logged in to post a comment Login