Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Anno Santo – Giubileo 2015: i 9 percorsi pedonali predisposti dal Comune di Roma

Edizione del: 1 dicembre 2015

piantina 9 percorsi giubileoNove percorsi pedonali per i milioni di pellegrini che arriveranno a Roma per il Giubileo e potranno spostarsi dalle grandi Basiliche a piazza San Pietro, ma anche dai parcheggi e dalle stazioni della metropolitana e dei treni, sempre a piedi.

Saranno protetti da parapedonali in ghisa, a croce di Sant’Andrea o a colonnotti uniti da catene, rimovibilio indirizzati su marciapiedi più larghi, come in via Ottaviano, oppure su piste ciclabili e parti di strade.

Sulle vie del pellegrino spunteranno fioriere, cartelli, ad indicare la direzione per le Basiliche o per i Musei, ma anche una quarantina di led luminosi con tutte le informazioni e ancora totem di metallo con le notizie sui palazzi storici e i Monumenti vicini.

Questi i percorsi che vedranno fiumi di turisti attraversare la città diretti verso piazza San Pietro, dove, per poter entrare, avranno bisogno di un pass che verrà consegnato dagli uffici del Vaticano in via della Conciliazione e al Villaggio del Pellegrino a Castel SantAngelo.

Metrò Ottaviano-San Pietro. I pellegrini dalla stazione del metrò sfileranno lungo via Ottaviano, sulla quale saranno allargati e divisi gli spazi pedonali dei marciapiedi fino a piazza Risorgimento, dove verranno attrezzati spazi di passaggio. E per finire via di Porta Angelica, in cui si rifaranno i marciapiedi.

Stazione San Pietro-San Pietro. Da un’area di raccolta davanti alla stazione si proseguirà per via Innocenzo II e via Niccolò III, restringendo la carreggiata con la separazione degli spazi pedonali. Stessa cosa in via delle Fornaci e piazza del Sant’Uffizio, in cui però il percorso è già organizzato dal 2000.

Terminal Gianicolo-San Pietro. Da una delle due uscite si arriva con un percorso protetto, attraversando Borgo Santo Spirito, a piazza Pio XII. Mentre dall’altra si va a piazza Sant’Uffizio e poi al Colonnato.

San Battista dei Fiorentini-Santo Spirito in Sassia-San Pietro. Si parte da largo Tassoni, si imbocca via Amedeo di Savoia Aosta, dove gli spazi pedonali saranno rinnovati, e poi via di Porta Santo Spirito, dove si installeranno parapedonali, via dei Penitenzieri e via dei Cavalieri, dove saranno ampliati i marciapiedi, e alla fine si arriva in piazza San Pietro.

Chiesa San Salvatore in Lauro-San Pietro. Da piazza di San Salvatore in Lauro si va su via dei Coronari, già pedonale. Poi su ponte Sant’Angelo e a sinistra, davanti a Castel Sant’Angelo, verso via della Conciliazione, dove verrà ristretta la carreggiata centrale e realizzato un percorso pedonale protetto a croce di Sant’Andrea sulla destra fino a San Pietro. Mentre a largo Giovanni XXIII sarà rifatta la pavimentazione in selciato.

S. Maria in Vallicella-San Pietro. Da piazza della Chiesa Nuova si prosegue sulla destra entro parapedonali per corso Vittorio, quindi su via dei Filippini, a sinistra via dei Banchi Nuovi, poi in via Banco di Santo Spirito, dove si allargheranno i marciapiedi da via dell’Arco della Fontanella a piazza di ponte Sant’Angelo. Quindi di nuovo ponte Sant’Angelo e via della Conciliazione.

Parcheggio bus largo Micara-San Pietro. L’itinerario pedonale protetto prevede il passaggio da entrambi i lati su via di Porta Cavalleggeri, protetto da parapedonali a croce di Sant’Andrea, fino a piazza del San’Uffizio. Il parking sarà utilizzato esclusivamente dai bus per malati dell’Unitalsi.

San Giovanni-San Pietro. Da via di San Giovanni in Laterano a via dei SS. Quattro si passerà per via di Santo Stefano Rotondo, dove si allargheranno i marciapiedi a destra e si installeranno i parapedonali, poi lungo via dei SS. Quattro. Quindi al Colosseo e via dei Fori Imperiali, già pedonale, poi il percorso prosegue per piazza del Campidoglio, via del Teatro di Marcello, piazza Campitelli, piazza della Minerva, Sant’Eustachio, via Santa Maria dell’Anima, via dei Coronari, ponte Sant’Angelo, via della Conciliazione e San Pietro.

S. Maria Maggiore-Carcere Mamertino. Si passerà per via Liberiana su uno spazio pedonale accanto alla chiesa, poi piazza dell’Esquilino e via Urbana. Infine in via Leonina, via Madonna dei Monti, largo Corrado Ricci, con nuovi percorsi pedonali. E dopo stesso itinerario del precedente per San Pietro.


Autore: 

Franco Mariani, direttore di News Cattoliche, classe 1964, giornalista, ha cominciato ad occuparsi di giornalismo nel 1978, a 14 anni, l’anno dei tre Papi, scrivendo per alcuni settimanali cattolici, passando poi a quotidiani, televisioni, radio e web. E’ giornalista Vaticanista, critico cinematografico ed esperto dell’Alluvione di Firenze del 1966 e dello Zecchino d’Oro. Ha frequentato la Facoltà Teologica dell’Italia Centrale di Firenze. In seno al Sindacato unitario dei giornalisti ha ricoperto vari incarichi regionali e nazionali. E’ direttore di varie testate e ha pubblicato diversi libri sulla storia del papato e di Firenze. E’ Cavaliere di Merito dell’Ordine Costantiniano di San Giorgio.

You must be logged in to post a comment Login