Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al servizio news offerto gratuitamente dalla redazione di News Cattoliche, in questo modo riceverai un avviso ogni qual volta pubblicheremo una notizia.

Anglicani su matrimonio tradizionale

Edizione del: 14 aprile 2013

Il matrimonio tradizionale, quale unione fra un uomo e una donna, “continua a fornire il migliore contesto per la crescita dei bambini”.

Lo ribadisce la Comunità Anglicana in un documento pubblicato dalla Church of England.

Il documento, presentato con una recente nota dal titolo “Men and Women in Marriage”, è stato prodotto dalla Faith and Order Commission ed è stato autorizzato dallo Standing Committee della House of Bishops.

Si tratta di un’iniziativa, hanno spiegato in una breve presentazione degli Arcivescovi di Canterbury e di York, rispettivamente Justin Welby e John Sentamu, volta a sottolineare l’importanza di ribadire la spiegazione della Dottrina sul matrimonio.

Il documento richiama in particolare l’acceso dibattito in corso nella società, alla luce della volontà del Governo britannico di promuovere la legalizzazione dei “matrimoni” tra persone dello stesso sesso.

L’intenzione è quella di legalizzare tali “matrimoni” entro il 2015.

“Il matrimonio – ha dichiarato l’Arcivescovo Sentamu, in occasione di un passato intervento – è una relazione tra un uomo e una donna. Io non credo che sia compito dello Stato definire cos’è il matrimonio. Questo si rinviene già nella tradizione e nella storia e nessuno può arrogarsi il diritto di cambiarlo così nel corso di una nottata di lavoro”.

Nella premessa del documento si ricorda in particolare che “il matrimonio è un dono di Dio nella creazione” basato su “una fedele e impegnata unione permanente e giuridicamente sancita fra un uomo e una donna, fondamentale per la stabilità e il benessere della società umana”.


Autore: 

Nicola Nuti, 35 anni, diplomato, è Capo Redattore di News Cattoliche. Dal 2008 è curatore del sito della Parrocchia San Francesco di Pisa. Ha collaborato con le testate on line Stamp Toscana e La Terrazza di Michelangelo.

You must be logged in to post a comment Login